Jennifer Lopez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lopez Jennifer)
Jennifer Lopez
Jennifer Lopez at GLAAD Media Awards.jpg
Jennifer Lopez ai GLAAD Media Awards 2014
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Contemporary R&B[1]
Pop[1]
Pop latino[1]
Dance[1]

Periodo di attività musicale 1993 – in attività
Etichetta Epic Records, Def Jam Recordings, Capitol Records
Album pubblicati 10
Studio 8
Raccolte 2
Sito web jenniferlopezonline.com
JenniferLopez.com blue logo.png

Jennifer Lynn Lopez, meglio conosciuta come Jennifer Lopez o col soprannome di J.Lo (New York, 24 luglio 1969), è un'attrice, cantautrice, ballerina, imprenditrice e produttrice discografica statunitense.

Di origini portoricane, è uno tra i maggiori esponenti del pop latino commerciale. È la più ricca tra i latino-americani nell'ambiente hollywoodiano secondo Forbes, e la più influente attrice ispanica d'America secondo la lista dei "100 Ispanici più influenti" della rivista People en Español.[2]

Dal 1999, Jennifer Lopez ha lanciato dieci album, più volte presenti all'interno della classifica della Billboard 200.[3][4] Vinse l'American Music Award for Favorite Pop/Rock Female Artist del 2003[5] e American Music Award for Favorite Latin Artist del 2007.[6][7][8] È apparsa in numerosi film, e ha vinto l'ALMA Award nel 1998 e nel 1999.[9][10] Il 19 febbraio 2010 Jennifer è stata ospite speciale al Festival di Sanremo 2010, dove ha cantato la canzone (What Is) Love? e i suoi più grandi successi. È stata la prima a pubblicare un film (Prima o poi mi sposo) ed un album (J.Lo) nel giro di una sola settimana portandoli entrambi al numero 1 delle classifiche musicali e cinematografiche. Condivide questo record solo con Barbra Streisand e Whitney Houston.[11][12] È stata scelta nel dicembre del 2010 come nuova testimonial di L'Oréal[13]. Nell'aprile 2011, a quasi 42 anni, è stata nominata "la donna più bella del mondo" dal magazine americano People. Ha venduto circa 80 milioni di dischi nella sua carriera.[14] La stima del suo patrimonio è di circa 400 milioni di dollari.[15][16]

Nel 2000 grazie al suo abito disegnato da Donatella Versace (diventato poi il celebre Vestito verde Versace di Jennifer Lopez) presentato alla serata dei Grammy Award nasce Google Immagini, diventando quindi uno degli abiti più discussi nella storia del tappeto rosso. La sera del 7 novembre 2011 ha ricevuto da Donatella Versace il premio Woman of the Year nel corso della serata alla Carnegie Hall di New York che celebra ogni anno il coraggio delle donne che cambiano il mondo con le loro idee ed il loro impegno. Nel 2012 viene eletta Celebrità più potente del mondo dalla famosa rivista Forbes.[17] Nel 2013 le viene assegnata la stella numero 2500 sulla Hollywood Walk of Fame di Los Angeles[18] e nel 2014 è la prima donna nella storia a ricevere il premio Icon Award ai Billboard Music Awards.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Castle Hill Avenue, a Castle Hill, dove è nata Jennifer Lopez.

È nata il 24 luglio 1969 da una famiglia di origini portoricane[19] a Castle Hill, un quartiere di New York in cui vi è un'alta concentrazione di portoricani e afroamericani, con tasso di criminalità piuttosto elevato. I genitori, David Lopez e Guadalupe Rodríguez, vi si trasferirono dall'isola caraibica in cerca di fortuna. Per questo motivo Jennifer riuscì ad apprendere sin da bambina due lingue, l'inglese e lo spagnolo. Ha due sorelle: Lynda e Leslie. Suo padre David lavorò come guardiano notturno alla Guardian Insurance Company, prima di diventare un tecnico di computer, e sua madre Guadalupe era una casalinga. Quando Jennifer nacque, la famiglia viveva in un piccolo appartamento, ma riuscì ad acquistarne uno a due piani un paio d'anni dopo, concludendo un acquisto che sembrava esagerato per una famiglia relativamente povera come quella dei Lopez.

Jennifer prese lezioni di canto e di danza sin dall'età di 5 anni. Frequentò delle scuole cattoliche e in particolare la Preston High School, una scuola per sole ragazze nel Bronx. All'età di 18 anni lasciò la casa e si mantenne da sola, pagandosi le lezioni di canto e di ballo. Dopo aver frequentato il Baruch College per un semestre, divise il suo tempo tra un'occupazione in uno studio legale, scuole di danza e tra performance di ballo nei night club di Manhattan. Dopo mesi di audizioni, Jennifer fu selezionata come ballerina per vari video rap, un episodio di Yo! MTV Raps (1990), e come ballerina di riserva per i New Kids on the Block per la loro performance della canzone "Games" per l'American Music Awards nel 1991. Poco più tardi, divenne ballerina di riserva per Janet Jackson e fece un'apparizione nel suo video del 1993 "That's the Way Love Goes"[20].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un tour in Giappone, ha esordito sul piccolo schermo nel 1990 con la sit-com In Living Color, nella quale interpretava la parte della Hip-Hop Girl.[21] Per continuare a far parte del cast, andò a Los Angeles assieme al suo primo fidanzato, David Cruz. Ha partecipato al programma televisivo fino al 1991, iniziando nel frattempo a prendere lezioni di recitazione.

Fu notata grazie a uno speciale sul dietro le quinte di In Living Color e fece un provino per South Central, telefilm che ebbe vita breve; proprio mentre una rete televisiva importante avrebbe potuto prolungare questa serie, fu offerto un contratto solo alla Lopez, per interpretare Melinda Lopez nella serie tv Second Chances. La prima serie del telefilm ebbe un discreto successo: era il 1993, anno in cui Jennifer apparve anche nel film per la tv Nurses On The Line: The Crash Of Flight 7, meglio conosciuto come Lost In The Wild. Il successo del suo personaggio in Second Chances spinse i produttori a creare uno spin-off del telefilm e nel 1994 andò in programmazione Hotel Malibu.

Tra il 2004 ed il 2005, è stata la guest star di tre episodi della sit-com Will & Grace.

Nel maggio del 2006, è stata la produttrice esecutiva del reality show composto da otto episodi, DanceLife, trasmesso da MTV, dal 15 gennaio del 2007. L'attrice ha collaborato alla selezione dei partecipanti dello show e ha fatto alcune apparizioni nel programma.

Nel 2007 è stata produttrice esecutiva di una miniserie trasmessa su Univisión, intitolata Como Ama Una Mujer, trasmessa in cinque episodi dal 30 ottobre al 27 novembre 2007, con gli attori Christian Borrero e Adriana Cruz. Nello stesso periodo ha firmato un contratto come star e produttrice di un reality per TLC.

È inoltre stata impegnata nel reality show americano American Idol, dove ha fatto la sua prima apparizione come mentore il 10 aprile del 2007. Successivamente è entrata a far parte della giuria per le edizioni del 2010, 2011 e 2014.

Nel 2010 è apparsa come guest star in un episodio della serie televisiva How I Met Your Mother, nel ruolo della scrittrice Anita.

Nel 2013 ha prodotto la serie tv The Fosters, a tematica LGBT, che ha debuttato sulla rete televisiva americana ABC Family.

Nel 2016 è protagonista della serie TV poliziesca della NBC Shades of Blue che la vede come protagonista anche nella seconda stagione nel 2017 e rinnovata per una terza stagione che andrà in onda nel 2018 grazie agli alti ascolti ottenuti.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lopez ai MTV Video Music Awards 2004

Nel 1994 ha recitato in My family, un film indipendente diretto da Gregory Nava e ambientato negli anni venti, in cui ebbe la parte di Maria Sanchez; il film ebbe successo nella comunità ispanica ed ottenne varie nomination, di cui una agli Oscar[22], e la Lopez ebbe una nomination agli Independent Spirit Awards come miglior attrice esordiente nel 1996.[23][24] Lo stesso anno ha recitato al fianco di Wesley Snipes e Woody Harrelson nel poliziesco Money Train, il suo primo film ad alto budget. Anche in questa pellicola ha interpretato una donna latino-americana ma, a differenza della prima, in cui rivestiva i panni di una messicana, qui era Grace Santiago, una donna portoricana del Bronx.

Nel 1996 Francis Ford Coppola l'ha voluta in Jack nei panni di una maestra di scuola elementare. Nel film ha recitato al fianco di Robin Williams.

Nel 1997 ha recitato in Blood and Wine di Bob Rafelson, al fianco di Jack Nicholson, Stephen Dorff e Michael Caine, interpretando ancora un personaggio latino-americano, Gabriela, nota come Gabi, di origini cubane.

La svolta nella sua carriera fu costituita dalla partecipazione al film Selena, sulla vita della cantante messicana Selena Quintanilla Pérez, uccisa a 24 anni. Diretto da Gregory Nava, il film fu un successo al botteghino[25][26] ed ebbe diverse nomination, tra cui quello della Lopez ai Golden Globe come miglior attrice protagonista.[27]

Nel successivo film d'avventura-horror Anaconda la Lopez ha interpretato Terri Flores, regista di un gruppo di cineasti che stavano realizzando un documentario in Amazzonia. Nello stesso anno viene diretta da Oliver Stone, nel thriller U Turn, dove la Lopez, impersonando l'indiana Grace McKenna, per la prima volta nella sua carriera ha interpretato un personaggio non latino-americano.

Nel 1998 è stata Karen Sisco, nel poliziesco Out of Sight al fianco di George Clooney. Nello stesso ha partecipato con la sua voce, al film-animazione Z la formica, doppiando la formica operaia Azteca.[28]

Dopo un anno di pausa dagli schermi cinematografici è tornata con The Cell - La cellula, un thriller psicologico di Tarsem Singh con Vince Vaughn, nei panni della psicoterapeuta Catherine Deane. Nel 2001 ha recitato in altri due film: la commedia romantica Prima o poi mi sposo e il poliziesco romantico Angel Eyes - Occhi d'angelo con Jim Caviezel.

Nel 2002 è stata la protagonista del thriller Via dall'incubo.

Nel 2003 ha recitato in Un amore a 5 stelle e Amore estremo - Tough Love e nel 2004 Jersey Girl e Shall We Dance?.

Nel 2005 è stata protagonista di due film, il primo insieme a Jane Fonda in Quel mostro di suocera e il secondo al fianco di Morgan Freeman e Robert Redford in Il vento del perdono.

Due film prodotti da Jennifer hanno trovato spazio nei film festival: Bordertown (2006) al film festival di Bruxelles e El Cantante (2007) al Festival internazionale del film di Toronto. In quest'ultimo film l'attrice ha collaborato con il marito cantante-attore Marc Anthony. Il film è in inglese, con un uso di sottotitoli per le canzoni con testi spagnoli.

La Lopez nel 2010 è stata impegnata con la pellicola Piacere, sono un po' incinta una commedia romantica al fianco dell'attore Alex O'Loughlin.

All'inizio del 2012 ha recitato nel film intitolato Che cosa aspettarsi quando si aspetta, al fianco di Cameron Diaz. Ancora nel 2012 è tornata al doppiaggio, prestando la voce alla tigre Shira nel film d'animazione L'era glaciale 4 - Continenti alla deriva.

Nel 2013 ha recitato nel film Parker al fianco di Jason Statham, e viene nominata dal magazine People with Money come l'attrice hollywoodiana più pagata al mondo, nel periodo compreso tra febbraio 2012 e febbraio 2013. Nel mese di giugno, durante un'intervista radiofonica ha dichiarato di avere accettato una parte per un film intitolato The 33 al fianco di Antonio Banderas, ma successivamente ha abbandonato il set a causa di dissapori con la produzione.

Nel 2015 la cantante torna ancora al doppiaggio in Home - A casa, film d'animazione della DreamWorks, partecipando anche alla colonna sonora con il singolo Feel the Light, contenuto nell'album Home (Original Motion Picture Soundtrack) e presentato per la prima volta ad American Idol.

A gennaio è uscito il film Il ragazzo della porta accanto, un thriller erotico nel quale viene affiancata dal giovane attore e ballerino Ryan Guzman. Il film, nonostante molte critiche negative, ha riscosso un grande successo al botteghino.

Nel 2016 è tornata a doppiare il personaggio di Shira in L'era glaciale - In rotta di collisione, quinto capitolo dell'omonima saga.

Incassi cinematografici e guadagni complessivi[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lopez è una delle attrici più pagate a Hollywood e l'attrice latina più pagata nella storia di Hollywood[29], anche se non ha mai fatto parte di un film che abbia incassato più di 100 milioni di dollari negli Stati Uniti. Jennifer è apparsa nel Guinness dei primati del 2007 come attrice più energica.[30] Era nella lista top ten delle paghe di attrici di The Hollywood Reporter nel 2002, 2003, e 2004.[31] Ha ricevuto 15 milioni di dollari per il suo ruolo in Quel mostro di suocera.[32] Il film Un amore a 5 stelle ha raggiunto i 94 011 225 dollari[33], mentre Shall We Dance?, raggiunse 112 238 000 dollari al botteghino internazionale, per gli ascolti 57 890 460 dollari e un totale 170 128 460 dollari in tutto il mondo.

Occupava la nona posizione nella lista del magazine Forbes delle 20 donne di spettacolo più ricche e la rivista People With Money l'ha inserita al primo posto nella classifica delle attrici più pagate nel periodo compreso tra luglio 2013 e luglio 2014.

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lopez e Marc Anthony in un concerto del 2009

Nel 1999 ha debuttato nel mondo della musica con il singolo If You Had My Love, pubblicando il suo primo album On the 6, che ad oggi ha venduto 8 milioni di copie.[34][35][36] Gli altri singoli estratti sono stati No Me Ames (solo per l'America latina, in duetto con Marc Anthony), Waiting for Tonight, Feelin' So Good e Let's Get Loud (solo per Europa e Australia).

Nel 2001 ha pubblicato il singolo Love Don't Cost a Thing che anticipava l'uscita dell'album J.Lo. L'album ha debuttato alla prima posizione in America e in molti altri paesi.[37] Diventando, con dodici milioni di copie, il suo album più venduto finora.[38][39] Gli altri singoli sono stati Play, Ain't It Funny (non pubblicato negli USA) e I'm Real.

Nel 2002 ha pubblicato il suo primo album di remix J to tha L-O!: The Remixes, i cui singoli estratti sono stati I'm Real(Murder Remix), Ain't It Funny (Murder Remix) e I'm Gonna Be Alright (Trackmasters Remix). Il successo dell'album le ha conferito due record: con i suoi tre milioni di copie è il terzo album di remix più venduto della storia ed è il primo a debuttare alla prima posizione negli Stati Uniti.[39] Nello stesso anno ha pubblicato l'album This Is Me... Then che ha venduto più di sette milioni di copie, di cui, due milioni e mezzo solo negli Stati Uniti.[40] Il singolo di lancio è stato Jenny from the Block, a cui sono seguiti All I Have, I'm Glad e Baby I Love You.

Nel 2005 il singolo Get Right ha anticipato l'uscita di Rebirth che ha debuttato alla seconda posizione nella Billboard 200 negli Stati uniti. Il secondo singolo estratto è stato Hold You Down. L'album ha venduto circa tre milioni di copie.[41]

Nel 2006 ha pubblicato il singolo Control Myself.

Nel 2007 è uscito il singolo Qué hiciste anticipando il primo album in spagnolo della cantante, dal titolo Como ama una mujer.

L'album ha venduto oltre Quattrocentocinquantamila copie nelle prime settimane, raggiungendo la decima posizione nella Billboard 200.[42] Dall'album sono stati estratti come singoli promozionali Me Haces Falta e Por Arriesgarnos.

Nello stesso anno viene pubblicato l'album Brave, anticipato dal singolo Do It Well, che segna il ritorno all'inglese. Il secondo singolo è Hold It Don't Drop It, pubblicato solo in Italia dove ha raggiunto il quarto posto. Il singolo ha raggiunto la prima posizione della Hot Dance Club Play di Billboard.[43] Tuttavia, questo album non ha ottenuto il successo dei precedenti in termini di vendite.

Fra il 2008 e il 2011 ha registrato diverse canzoni per il suo nuovo album, Love?, firmando un contratto con la Def Jam. La pubblicazione è avvenuta il 29 aprile 2011 in Europa e il 3 maggio negli Stati Uniti.[44] L'album è stato anticipato dai singoli Fresh Out the Oven, in collaborazione con Pitbull, e Louboutins, successivamente non inclusi nell'album, a causa dello scarso successo ottenuto da entrambi nelle classifiche di vendita.

A gennaio 2011 è stato pubblicato il nuovo singolo di lancio, ancora in collaborazione con Pitbull, On the Floor[45], che ha riportato Jennifer Lopez nella top ten degli Stati Uniti dopo otto anni.[46]

Dall'album sono stati estratti altri due singoli: I'm Into You con Lil' Wayne e Papi.

Nel 2012 viene pubblicato Dance Again... the Hits, il primo Greatest hits della cantante, dal quale vengono estratti i singoli Dance Again in collaborazione con Pitbull) e Goin' In con Flo Rida.

Nello stesso periodo viene pubblicato anche il singolo Follow the Leader, prodotto dal duo Wisin & Yandel.

Nel 2013 insieme ad Andrea Bocelli ha pubblicato il singolo Quizas, quizas, quizas che ha raggiunto le vetta della Billboard Classic. A maggio è uscito il singolo Live It Up, come anticipazione del suo nuovo album, nuovamente in collaborazione con Pitbull.

Nel novembre 2013 la cantante, in occasione del ritiro del Premios Juventud si è esibita insieme a Pitbull con un mash-up dei loro più grandi successi: On the Floor, Dance Again e Live It Up.

Il 24 novembre si è esibita agli American Music Awards, in un concerto tributo alla regina della salsa Celia Cruz.

Nel gennaio 2014 viene pubblicato un teaser video di un nuovo singolo scritto in collaborazione con Chris Brown il cui titolo è Same Girl che, come lei stessa ha dichiarato in un'intervista, è un regalo per i fan, non essendo incluso in nessun progetto della cantante. Il 22 gennaio 2014 viene pubblicato l'audio di Girls, uno dei singoli promozionali dell'imminente ottavo album in studio della cantante. Inoltre viene annunciata la sua partecipazione all'inno dei Mondiali di calcio 2014 We Are One (Ole Ola), realizzato dal rapper Pitbull, cantato in coppia con quest'ultimo e con la cantante brasiliana Claudia Leitte. Il 31 gennaio viene pubblicato il video di Same Girl, secondo singolo promozionale.

Il 3 marzo viene pubblicato il video di Adrenalina del cantante portoricano Wisin, in collaborazione con Jennifer Lopez e Ricky Martin. Il 13 marzo viene pubblicato il video di I Luh Ya Papi in collaborazione con French Montana, primo singolo estratto dal nuovo album A.K.A. della cantante. Il brano viene presentato in anteprima ad American Idol. Il 29 marzo la cantante si è esibita a Dubai per la finale della Coppa del Mondo di Dubai dove per la prima volta ha cantato Girls, I Luh Ya Papi e anche Never Satisfied, brano inedito incluso nel nuovo album.

Il 25 aprile viene annunciato il titolo del secondo singolo estratto dall'album, First Love, che viene pubblicato il primo maggio e il cui video è uscito alla fine dello stesso mese.

Il 17 maggio 2014 ha partecipato ai Billboard Music Awards, aprendo la serata insieme a Pitbull e Claudia Leitte con la performance di We Are One (Ole Ola) e dove ha promosso anche il nuovo singolo First Love, ricevendo il premio Icon Award, diventando la quarta artista nella storia ad averlo ricevuto e la prima donna in assoluto.

Il 12 giugno la cantante si è esibita insieme a Pitbull e Claudia Leitte alla cerimonia di apertura dei Mondiali di Calcio 2014 sulle note di We Are One (Olè Olà), pubblicando il giorno successivo, il suo ottavo album in studio, decimo della sua carriera, A.K.A., in cui Jennifer Lopez ha collaborato con vari artisti, come Chris Brown (Same Girl), Sia Furler (Expertease (Ready Set Go) ), T.I. (A.K.A.), French Montana (I Luh Ya Papi e Same Girl), Iggy Azalea (Acting Like That & Booty), Rick Ross (Worry No More), Pitbull (Booty), Jack Mizrahi (Tens) e Nas (Troubeaux). Il disco però è risultato il meno venduto di tutta la sua carriera, con sole settantuno mila copie totali vendute. Alla fine dello stesso mese ha tenuto un concerto gratuito di oltre due ore nel Bronx, a sorpresa per i suoi fans.

Il 23 settembre 2014 è stato pubblicato il terzo singolo dell'album, Booty, in collaborazione con Iggy Azalea, l'unico singolo che riesce a piazzarsi bene nelle classifiche. In origine il brano era in collaborazione con Pitbull ma la cantante ha deciso di sostituirlo in un secondo momento con Iggy Azalea. Il singolo viene promosso con una performance agli American Music Awards, e con un video a cui ha partecipato la stessa Azalea.

Il 4 novembre viene pubblicato il primo libro della cantante intitolato True Love, un libro autobiografico in cui ripercorre le tappe del suo primo tour e della sua vita. Una parte dei proventi ricavati dalla vendita del libro sono stati destinati alla Lopez family foundation.

Il 31 dicembre 2014 la cantante ha tenuto un concerto a Las Vegas cantando, oltre ai suoi successi, alcuni brani dell'album A.K.A., inaugurando così il suo periodo di concerti nella città del Nevada. Lo stesso giorno viene trasmesso dalla rete televisiva HBO il docufilm Dance Again, che ripercorre le tappe del tour della cantante e della sua vita.

Nel 2015 viene annunciata la sua residency a Las Vegas che sarebbe partita da gennaio del 2016, con una serie di concerti al Planet Hollywood di Las Vegas. La nota rivista Billboard ha posizionato il suo show al primo posto per incassi e qualità.

A maggio la cantante si è esibita ai Latin Billboards Music Awards in un tributo alla cantante latina Selena Quintanilla.

Nel mese di giugno 2015 viene rilasciato il singolo Back It Up in collaborazione con Prince Royce e Pitbull (rapper). La canzone viene eseguita per la prima volta durante la finale della penultima stagione di American Idol, in cui la cantante ricopriva il ruolo di giudice. La canzone ha ricevuto una nomination ai Latin Grammy Awards come migliore canzone urban. Nello stesso anno sono stati pubblicati dei singoli promozionali che hanno visto la partecipazione della Lopez: What you mean to me di Trey Songz e Try Me di Jason Derulo, che viene in seguito pubblicato come terzo singolo dell'album del cantante.

A luglio 2015 la cantante ha tenuto un concerto in Marocco in occasione del Mawazine Festival che viene trasmesso live dalle reti televisive locali. Tuttavia, a causa delle coreografie troppo sexy e degli abiti succinti il concerto ha suscitato controversie quando il governo marocchino l'ha condannata a due anni di prigione.

A settembre 2015 viene pubblicata una nuova versione del singolo El mismo sol del cantautore spagnolo Álvaro Soler. Nello stesso mese la cantante si è esibita all'IHeartRadio Music Festival presentando la nuova versione di El mismo sol e un nuovo singolo da solista intitolato Breaking Me Down[47]. Il singolo farà parte, insieme ai confermati brani Two Sides e Amnesia, del suo nono album in studio, per il quale ha richiesto anche la co-produzione di RedOne e Liam Payne[48].

Il 7 aprile 2016 è uscito il singolo Ain't Your Mama, scritto da Meghan Trainor e prodotto da Dr. Luke. Il video che accompagna la canzone è il più veloce della cantante a raggiungere la certificazione Vevo.

Nel 2017 è prevista l'uscita del secondo album in spagnolo della cantante. Il disco sarà prodotto dall'ex marito Marc Anthony[49]. Il primo singolo estratto dall'album sarà Ni tú ni yo in collaborazione con Gente de Zona in uscita il 4 luglio 2017.

Stile musicale: voce, coreografie e influenze musicali[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lopez ha esplorato molti stili musicali: Latin pop, dance, R&B, hip hop, rock, funk, house e ritmi latino-americani quali salsa, merengue e bachata ai quali è legata sin da piccola. Infatti il suo debutto nella danza avviene sin da molto giovane quando entra a far parte di una compagnia di ballo.

Il suo debutto sulle scene musicali invece avviene con la pubblicazione del suo primo album On the 6, che le apre la strada ai vari generi musicali. La realizzazione dell'album This is me...Then vede la Lopez in contatto con la musica R&B che si ispira alla musica degli anni '70. L'album Rebirth invece esplora ritmi più hip hop e pop rock, mentre gli album Brave e Love? la avvicinano alla musica dance, cosa che le fa riscuotere ancora più successo. A.K.A., il suo ottavo album in studio, decimo della carriera, è un album ricco di generi ed è un album di sperimentazione di nuovi generi per la cantante. La cantante insieme a Shakira, è conosciuta per i suoi movimenti di bacino. Le icone alle quali la Lopez si ispira sono Tina Turner, James Brown, Michael Jackson, Madonna e Barbra Streisand.

Business[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lopez e Marc Anthony nel 2009

Nel 2001 Jennifer Lopez ha fondato una casa di distribuzione cinematografica chiamata J.Lo Inc. La catena di distribuzione ha prodotto e distribuito alcune pellicole con protagonista la Lopez stessa, tra cui The Cell, Prima o poi mi sposo e Un amore a 5 stelle. La Lopez ha lanciato una linea di capi d'abbigliamento nel 2003. Chiamata JLO by Jennifer Lopez, la linea includeva differenti tipi di capi per giovani donne, inclusi jeans, T-shirts, giacche, cinture, borse, e biancheria intima, una linea di gioielli[50], e una linea di accessori che include cappelli, guanti e sciarpe[51]. Jennifer ha partecipato alla Campagna Invernale della Louis Vuitton nel 2003. Nel 2005, ha lanciato una nuova linea di capi d'abbigliamento chiamata Sweetface. Nel tardo 2007, ha ritirato JLO by Jennifer Lopez e ha lanciato una nuova linea per giovani chiamata JustSweet.[52] Le sue linee di moda hanno fatto parte di molti eventi settimanali di moda di New York.

Il 12 aprile del 2002, Jennifer ha aperto un ristorante cubano nel distretto di South Lake a Pasadena, in California, chiamato "Madre's".[53]

Jennifer si avventurò all'interno dell'industria di profumi, col suo debutto Glow by J.Lo. Nell'ottobre del 2003, ha introdotto un profumo chiamato "Still", dopo aver revisionato "Glow" l'anno precedente creando un'edizione limitata spin-off, "Miami Glow by J.Lo", in omaggio alla città di Miami. Lopez ha anche introdotto una linea "Glow" di lozioni per il corpo e prodotti per l'abbronzatura. Per la stagione natalizia del 2005, ha lanciato un'altra fragranza, "Live by Jennifer Lopez". Per San Valentino, nel 2006, "Miami Glow" fu sostituito da un'altra linea ancora, "Love at First Glow by J.Lo". La sua fragranza successiva, "Live Luxe", fu diffusa nel 2006, con "Glow After Dark" nel gennaio del 2007.

Jennifer ha fondato una compagnia di produzione televisiva e cinematografica, la Nuyorican Productions, assieme al suo manager, Benny Medina.[54] Il ballerino ed ex-marito Cris Judd aveva una volta un ruolo all'interno della compagnia quando lui e Jennifer erano ancora sposati. Lopez è la portavoce dello shampoo Lux in Giappone, che è apparso nelle produzioni commerciali televisive.

La star è stata riconosciuta dal magazine People en Español sia come il soggetto principale della lista delle "50 più belle" nel 2006 e della lista delle "100 Ispaniche più importanti" nel febbraio del 2007.

Nel 2010 ha prodotto due nuovi profumi: Love & Glamour e New Fragrance Love and Light.

Jennifer ha lanciato una nuova linea di moda con i Kohl's Department Stores. La collezione include abiti sportivi, vestiti, borse, gioielli, scarpe ed abiti da notte. Nel 2012 ha prodotto due nuovi profumi: Eau the Glow e Glowing. Nel 2013 lancia il profumo Forever Glowinge inizia a lavorare alla nuova fragranza JLove.

Sempre in collaborazione con i Kohl's Department Stores nel 2013 lancia una nuova linea di abiti che la cantante ha affermato essere economica, per permettere a tutti di acquistarne alcuni capi anche in tempi di crisi, poiché i proventi saranno donati in beneficenza per la lotta contro il cancro al seno. Inoltre la Lopez possiede anche diversi ristoranti (la catena Fat Lopez Burger), una squadra di calcio (Gli Angeli di New York) e ha lanciato la sua propria marca di Vodka Wonderlopez - U.S.. Nel maggio 2013 viene nominata direttore creativo del nuovo canale americano NuvoTv e nello stesso mese lancia una nuova linea telefonica in favore dei latino-americani, la VivaMovil. A giugno 2013 collabora di nuovo con Yamamay per una nuova linea di costumi, la JLo by Jennifer Lopez for Yamamay. A novembre 2013 viene pubblicata una collezione Barbie in suo onore. Nel 2014 crea una nuova fragranza chiamata Glowing Goddess. La sua è considerata come la linea di profumi di una celebrità di maggior successo, con incassi che superano i 2 miliardi di dollari.

Nel 2015 disegna una linea personalizzata di gioielli per Endless Jewerly e rilascia la fragranza JLuxe.

Nel 2016 rilascia la fragranza JLust e una linea di maglie della linea Lucky to have these curves, omonima di un verso della canzone Ain't Your Mama.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lopez e il terzo marito Marc Anthony al Time 100 Gala 2006

Lopez si sposa per la prima volta il 22 febbraio 1997 con il cameriere cubano Ojani Noa. I due divorziano nel gennaio 1998. Il 29 settembre 2001 sposa il ballerino Cris Judd, da cui divorzia ufficialmente nel giugno 2002.

Ha avuto una turbolenta relazione con l'attore Ben Affleck, dal 2002 al 2004, anno in cui la coppia si sarebbe dovuta sposare; poco tempo prima delle previste nozze, la coppia ruppe, pur rimanendo in buoni rapporti. Dopo la rottura con l'attore, la Lopez inizia una relazione con l'amico di lunga data Marc Anthony, con il quale si sposa per la terza volta nel giugno 2004. La coppia ha avuto due gemelli, Maximilian David e Emme Maribel, nati il 22 febbraio 2008 a New York.[55] La coppia si separa nel luglio 2011 e divorzia ufficialmente nel giugno 2014.[56]

Filantropia e difesa dei diritti umani[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio del 2001, Jennifer frequentò una "White House" di beneficenza per l'UNICEF, a cui assistette il mago David Copperfield.

Il 14 febbraio del 2007, ricevette degli artisti per l'Amnesty International "come riconoscimento del suo lavoro come produttrice e attrice in Bordertown, un film che denuncia gli assassinii continui di centinaia di donne nella città di confine di Ciudad Juárez, in Messico". José Ramos-Horta, vincitore del nobel per la pace, presentò il premio a Jennifer al Berlin International Film Festival. Ricevette anche un riconoscimento speciale e grazie a Norma Andrade, cofondatrice di Nuestras Hijas de Regreso a Casa A.C. ("Che le nostre figlie ritornino a casa, Associazione Civile"), un'organizzazione di madri e famiglie delle donne di Ciudad Juárez assassinate.

Lopez è una grande sostenitrice del Children's Hospital Los Angeles e le fu conferito il Children's Humanitarian Award alla sua inaugurazione[57] nel settembre del 2004. Da allora continua a far visita ai bambini dell'ospedale. La cantante ha anche partecipato al Nautica Malibu Triathlon nel 2008. Nel maggio del 2009, la Lopez fondò la The Maribel Foundation, con lo scopo di sostenere i bambini dell'ospedale di Los Angeles e lanciare un progetto che dia importanza al prendersi cura della propria salute.

L'attrice si è impegnata nel promuovere una vaccinazione contro la pertosse.[58] Lavora con delle associazioni note come "Sounds of Pertussis" e "March of Dimes" per far crescere la consapevolezza della gravità della malattia incoraggiando la vaccinazione degli adulti per prevenire il contagio dei bambini.[58][59] Nella serata del 27/10/12 durante una cena di gala dell'UNESCO tenutasi a Düsseldorf, la Lopez è stata premiata per i risultati raggiunti con la sua organizzazione no-profit Lopez Family Foundation All'inizio del 2013 torna a fare la stilista di una nuova collezione di abiti i cui proventi verranno donati in beneficenza per la lotta contro il cancro al seno. Alla fine di marzo 2013 viene invitata come ospite d'onore alla serata di beneficenza organizzata a Phoenix, il Celebrity Fight Night, dove si esibisce anche con Bocelli, e inizia una campagna di lotta insieme a quest'ultimo contro la malattia di Parkinson. A maggio 2013 conferma la sua presenza al mega concerto del 1º giugno organizzato da Gucci a Londra i cui fondi verranno utilizzati per migliorare le condizioni delle donne nel mondo. A ottobre 2013 viene premiata con l'Ally for Equality Award 2013 per essere la miglior alleata e sostenitrice delle comunità LGBT. Nel 2015 diviene ambasciatrice ONU e portavoce delle donne nel mondo che subiscono maltrattamenti e vivono in condizioni di difficoltà e nei campi profughi.

Il 25 settembre 2015 viene lanciata in tutto il mondo l'iniziativa The Global Goals che vede la cantautrice una delle protagoniste insieme a tanti altri attivisti ed artisti tra i quali: Malala Yousafzai, Anastacia, Stephen Hawking, Stevie Wonder, Kate Winslet, Bill Gates e Melinda Gates, la regina Rania di Giordania, Meryl Streep e molti altri.[60] I leader mondiali si sono impegnati a rispettare 17 obiettivi globali da realizzare nei prossimi 15 anni, tre dei più importanti: eliminare la povertà estrema, combattere la disuguaglianza, le ingiustizie e frenare il cambiamento climatico.[61]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Jennifer Lopez.

Tour[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Produttrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Jennifer Lopez è stata doppiata da:

Come doppiatrice è sostituita da:

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Profumi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 - Glow
  • 2003 - Still
  • 2005 - Miami Glow
  • 2005 - Love at First Glow
  • 2005 - Live
  • 2006 - Live Luxe
  • 2006 - Glow After Dark
  • 2008 - Live Platinum
  • 2008 - Deseo
  • 2008 - Deseo Forever
  • 2009 - My Glow
  • 2009 - Sunkissed Glow
  • 2010 - Love & Glamour
  • 2010 - L.A. Glow
  • 2010 - Blue Glow by J.Lo
  • 2011 - Love and Light
  • 2012 - Eau the Glow
  • 2012 - Glowing
  • 2013 - Forever Glowing
  • 2013 - JLove
  • 2014 - Glowing Goddess
  • 2015 - JLuxe

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) Jennifer Lopez - Allmusic, allmusic.com. URL consultato il 9 agosto 2012.
  2. ^ [1]
  3. ^ Billboard.com - Discography - Jennifer Lopez - On the 6
  4. ^ Jennifer Lopez news, music videos, pictures and albums - AOL Music
  5. ^ AmIAnnoying.com - American Music Award for Favorite Pop/Rock Female Artist
  6. ^ [2]
  7. ^ 2007 American Music Awards Complete List Of Winners
  8. ^ Taylor's Entertainment News: The Winners at the American Music Awards 2007
  9. ^ Jennifer Lopez Awards
  10. ^ www.whosdatedwho.com
  11. ^ Jennifer Lopez - Corriere della Sera
  12. ^ Jennifer Lopez | MYmovies
  13. ^ Jennifer Lopez testimonial per L'Oreal - Jennifer Lopez e la nuova testimonial L'Oreal | Stile.it
  14. ^ Jennifer Lopez Biografia
  15. ^ In Pictures: The Richest 20 Women In Entertainment - Forbes.com
  16. ^ The Sydney Morning Herald: national, world, business, entertainment, sport and technology news from Australia's leading newspaper
  17. ^ Jennifer Lopez è la celebrità più potente, parola della top 100 di Forbes - Panorama
  18. ^ Jennifer Lopez è sulla Walk of Fame, in ANSA, 21 giugno 2013. URL consultato il 22 giugno 2013.
  19. ^ Jennifer Lopez | MYmovies
  20. ^ Janet Jackson - That's the way love goes - YouTube
  21. ^ Fly Girls & Double XX Posse - YouTube
  22. ^ My Family (1995) - IMDb
  23. ^ Independent Spirit Awards (1996)
  24. ^ Independent Spirit Awards - VideoHound's Golden Movie Retriever
  25. ^ The Numbers box office data. Last accessed: 9 gennaio 2008.
  26. ^ Box Office Mojo box office data. Last accessed: 9 gennaio 2008.
  27. ^ Selena (film 1997) - Movieplayer.it
  28. ^ Z LA FORMICA [ Recensione ] - Animation Italy - Cinema d'animazione e fantastico in Italia
  29. ^ Jennifer Lopez: A Biography (Greenwood Biographies) by Kathleen Tracy - Powell's Books
  30. ^ Jennifer Lopez Not Breastfeeding Sets Bad Example - Breastfeeding
  31. ^ http://www.itsasurvey.com/artman2/publish/entertainment/Nicole_Kidman_Tops_The_Hollywood_Reporter_s_Annual_Actress_Salary_List_Reese_Witherspoon_Comes_in_at_No_2.shtml
  32. ^ Jennifer Lopez Sedu Hairstyles Elegant, Simple and Sleek Haircuts
  33. ^ Maid in Manhattan (2002) - Box Office Mojo
  34. ^ More Jennifer Lopez Bios & Profiles - Filmbug
  35. ^ Jennifer Lopez (American actress and musician) - Britannica Online Encyclopedia
  36. ^ Jennifer Lopez Web
  37. ^ TIME
  38. ^ Jennifer Lopez | Music Videos, News, Photos, Tour Dates | Blastro
  39. ^ a b Jennifer, Lopez - Personaggi - Elle
  40. ^ Lopez Gearing Up For March 'Rebirth' | Billboard.com
  41. ^ 50 Cent Massacres Album Chart Competition | Billboard.com
  42. ^ Billboard.com - Discography - Jennifer Lopez - Como Ama una Mujer
  43. ^ [3]
  44. ^ Jennifer Lopez Single, 'On the Floor,' Leaks Online | Billboard.com
  45. ^ Rap-Up.com || New Music: Jennifer Lopez f/ Pitbull – ‘On the Floor' [Snippet]
  46. ^ Week Ending Feb. 27, 2011: Songs: Judge J.Lo | Chart Watch - Yahoo! Music
  47. ^ ATRL - Single: Jennifer Lopez - Breaking Me Down, su atrl.net. URL consultato il 30 marzo 2016.
  48. ^ (EN) Jennifer Lopez new studio album | New registered track “Two Sides”, su Ultimate Music. URL consultato il 30 marzo 2016.
  49. ^ http://www.billboard.com/articles/columns/latin/7533475/jennifer-lopez-spanish-album-marc-anthony-executive-producer
  50. ^ [4]
  51. ^ Exchanging vowels - theage.com.au
  52. ^ Style Stars
  53. ^ madresrestaurante.com
  54. ^ When Jenny Dumped Benny - New York Times
  55. ^ Jennifer Lopez è diventata mamma, tgcom24.mediaset.it, 22 febbraio 2008. URL consultato il 12 novembre 2014.
  56. ^ Jennifer Lopez single di nome e di fatto, invidia.pianetadonna.it. URL consultato il 12 novembre 2014.
  57. ^ Noche de Niños gala
  58. ^ a b Jonann Brady, Jennifer Lopez Getting Her Work Mojo Back, ABC News, 22 aprile 2009. URL consultato il 24 settembre 2009.
  59. ^ Pertussis (Whooping Cough) Protection For Your Baby, SoundsOfPertussis.com. URL consultato il 7 ottobre 2009.
  60. ^ Shweta Parande, Hrithik Roshan, Jennifer Lawrence, Malala Yousafzai join hands for The Global Goals (Watch video), india.com, 10 settembre 2015. URL consultato il 27 settembre 2015.
  61. ^ The Goals, The Global Goals for Sustainable Development, 10 settembre 2015. URL consultato il 27 settembre 2015.
  62. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015: See The Full Winners List, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.
  63. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015 Winners, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN42038339 · LCCN: (ENno97019851 · ISNI: (EN0000 0001 2129 9281 · GND: (DE122627121 · BNF: (FRcb140175480 (data)