Loi Krathong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Loi Krathong
Loy Krathong Nov2004 SeanMcClean.jpg
immagine del Loi Krathong, a Bangkok
Nome originaleลอยกระทง
TipoFestival
Datadodicesimo mese del tradizionale calendario lunare thailandese
Celebrata inThailandia
Religionebuddhista

Il Loi Krathong (in lingua thai ลอยกระทง) è un festival organizzato ogni anno in tutta la Thailandia.

Si celebra nella notte della luna piena del dodicesimo mese del tradizionale calendario lunare thailandese, che coincide generalmente con il mese di novembre.

Il festival si divide in due parti: il Loi Krathong e il Yee Peng. [1]

"Loi" significa "galleggiare", mentre "Krathong" è una zattera di circa un diametro di diametro tradizionalmente realizzato con una sezione del tronco della banana e petalo di lotus (o materiale plastico isolante), decorato con foglie della stessa pianta, fiori, lampade, bastoncini di incenso, ecc. Durante la notte della luna piena, la gente crea piccole zattere simili, e li fa navigare sul fiume, e quindi galleggiare nell'acqua. Inoltre, durante il festival, si tengono spettacoli pirotecnici e concorsi di bellezza.

Il Yee Peng prevede che vengano fatte volare delle lanterne in carta biodegradabili dal costo di soli 100 Bath. La zona più bella dove poter osservare questa parte di cerimonia è Chang Mai, precisamente nel centro Buddista Lanna Duthanka (ingresso a pagamento che va dai 170 ai 360 baht 10 euro), al Cowboy Army Riding Club (ingresso a pagamento che va dai 90 ai 120 baht), fiume Ping, il Three king monuments, il Tha Phae Gate e infine il tempio di Wat Phan Tao (questi ultimi quattro, essendo luoghi pubblici, non prevedono l'acquisto di nessun ticket). [1]

Il governo permette di far volare le lanterne solo in alcuni momenti specifici della giornata, quindi è vietato accenderle e liberarle in aria fuori dall'orario consentito. Per evitare incidenti gravi, durante i tre giorni della manifestazione religiosa, il traffico aereo viene limitato. [1]

Celebrato anche in altri paesi asiatici (Laos, Cambogia, ecc..), la ricorrenza è originaria probabilmente dell'India, anche se, secondo alcuni, è nato a Sukhothai, prima capitale della Thailandia o nella stessa attuale capitale Bangkok, ed equivale al Festival delle Lanterne o delle Luci: si caratterizza infatti dall'accensione di candele miranti ad illuminare le città per onorare Buddha. Dato che è una cerimonia di carattere religioso il dress code dovrà essere dignitoso, rispettoso e possibilmente color bianco. [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d In viaggio con me, Festival delle lanterne in Thailandia, tips indispensabili, su In viaggio con me, 11 settembre 2019. URL consultato il 12 settembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]