Logoanalisi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Logoanalisi è stata proposta, nell'ambito dell'Antropologia neo-esistenziale, come un coerente sviluppo (a livello clinico-terapeutico) della Logoterapia di Viktor Frankl, fondatore della terza scuola di psicoterapia viennese, in prospettiva analitico-esistenziale.

Elaborata inizialmente presso la sezione di logoterapia della scuola di specializzazione in psicoterapia di Padova, è stata poi codificata, all'interno dell'Istituto di Scienze Umane ed Esistenziali, che ne ha divulgato l'approccio (specialmente nell'ambito delle professioni di aiuto), in collaborazione con altre istituzioni accademiche e scientifiche, quali l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, l'Università Europea di Roma e il Pontificio Ateneo Regina Apostolorum.

La base teorica da cui origina la logoanalisi (nella sua peculiarità di metodica comunicativa afferente alla psicolinguistica e che è oggi spesso conosciuta col termine di logoanalisi coscienziale) è da ricercare nella grammatica generativa di Noam Chomsky e nel "metamodello linguistico" proposto da John Grinder e Richard Bandler.

Essa si propone specificamente di facilitare la chiarificazione della struttura superficiale, con cui si presenta il linguaggio comunicativo umano, attraverso la progressiva enucleazione ed emersione della corrispondente struttura profonda da cui essa ha avuto origine.

Sulla linea di Karl Jaspers, tale opera permette di condurre ad una chiarificazione dell'esistenza, particolarmente utile in ambito terapeutico, spesso in grado di recare sollievo al disagio ed alla sofferenza, originati dalle varie forme di crisi esistenziale, in cui spesso viene a trovarsi l'uomo contemporaneo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giordano P., Logoanalisi: personalità e senso della vita, Città Nuova, Roma, 1992.
  • Frankl V., Logoterapia e analisi esistenziale, Morcelliana, Brescia, 1953.
  • Frankl V., Fondamenti e applicazioni della Logoterapia, SEI, Torino, 1977.
  • Peresson L. (a cura di), Logoanalisi esistenziale: integrazione o alternativa alla psicoterapia?, in "Lo Psicoterapeuta", Ed. CISSPAT, Padova, 1990.
  • Berra L. (a cura di), Counseling esistenziale: ambiti e competenze della consulenza filosofica secondo l'ottica neo-esistenziale, in BERRA L. E. , “Filosofia ed Esistenza. Analisi Esistenziale, Logoterapia e Counseling Filosofico”, libreriauniversitaria.it edizioni, Webster srl, Padova, 2012, ISBN 978-88-6292-322-4.
  • Brancaleone F., Logoanalisi esistenziale: integrazioni e nuovi orientamenti in Logoterapia, Ed. CISSPAT-SILAE, Padova, 1991.
  • Brancaleone F., Logodinamica generativo-trasformazionale. Lineamenti per una propedeutica alla comunicazione terapeutica, OFB-Editing, Napoli, 2001.
  • Buffardi G., De Santis D, Barbato G., La comunicazione in psicoterapia. Note teoriche preliminari per una Pragmatica della Comunicazione Terapeutica, in “Terapie integrate in Psichiatria”, Poligrafica F.lli Ariello - Editori s.a.s., Napoli, 2000.
  • Brancaleone F., Logoanalisi Coscienziale e Logodinamica Subliminale, in "N.P.S. - Neurologia, Psichiatria, Scienze umane", vol. XII, n°6, 1992, pp.1016-1026.
  • Brancaleone F., La psicoterapia ad orientamento filosofico-esistenziale e la Existenz-Erhellung di Karl Jaspers, in "N.P.S.- Neurologia, Psichiatria, Scienze umane", vol.XI, n°6, 1991, pp. 839-841.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]