Lockheed YF-22

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lockheed YF-22
YF-22.jpg
YF-22 (s / n 87-0700 , N22YF) presso il Museo Nazionale della US Air Force
Descrizione
TipoDimostratore di tecnologia stealth
Equipaggio1 pilota
CostruttoreLockheed / Boeing / General Dynamics
Data primo volo29 settembre 1990
Utilizzatore principaleUnited States Air Force
Esemplari2
Altre variantiLockheed Martin-Boeing F-22 Raptor
Dimensioni e pesi
F-22 Raptor Rzuty.png
Tavole prospettiche
Lunghezza19,65 m
Apertura alare13,10 m
Altezza5,39 m
Superficie alare77,1 
Peso a vuoto14 970 kg
Peso carico28 120 kg
Propulsione
MotorePratt & Whitney YF119-PW-100 / General Electric YF120-GE-100
Prestazioni
Velocità max2,2 Mach
Velocità di crociera1,58 Mach (supercrociera)

Baker,[1] Aronstein[2]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Lockheed / Boeing / General Dynamics YF-22 era un dimostratore tecnologico americano per aerei da combattimento, bimotore, monoposto, progettato per la United States Air Force (USAF). Il progetto è stato finalista nella competizione Advanced Tactical Fighter di USAF e sono stati costruiti due prototipi per la fase di dimostrazione/convalida della competizione. L'YF-22 vinse la gara contro il Northrop YF-23 e entrò in produzione come Lockheed Martin-Boeing F-22 Raptor.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni '80, l'USAF iniziò a cercare un sostituto per i suoi aerei da combattimento, in particolare per contrastare gli avanzati Su-27 e MiG-29. Un certo numero di aziende, divise in due squadre, presentarono le loro proposte. Northrop e McDonnell Douglas presentarono l'YF-23. Lockheed, Boeing e General Dynamics proposero e costruirono l'YF-22, che, sebbene leggermente più lento e con una sezione trasversale radar più ampia, era più agile rispetto all'YF-23. Principalmente per questo motivo, è stato scelto dall'Air Force come il vincitore dell'ATF nell'aprile 1991. Dopo la selezione, il primo YF-22 è stato ritirato in un museo, mentre il secondo prototipo ha continuato a volare fino a quando un incidente lo ha relegato al ruolo di un veicolo di prova dell'antenna.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

L'YF-22 ha un layout aerodinamico e configurazione simile a quella dell'F-22, ma con differenze nella posizione e nel design del cockpit, delle alette di coda, delle ali e nella disposizione strutturale interna.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Baker 1995, pp. 28–29, 32.
  2. ^ Aronstein 1998, pp. 131, 154.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]