Lo schiaccianoci e i quattro regni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lo schiaccianoci e i quattro regni
TheNutcrackerDisney.png
Una scena del film
Titolo originaleThe Nutcracker and the Four Realms
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2018
Durata99 min
Rapporto1,85 : 1
Genereavventura, fantastico
RegiaLasse Hallström, Joe Johnston
Soggettodal racconto di E. T. A. Hoffmann e dal balletto di Pëtr Il'ič Čajkovskij
storia di Ashleigh Powell
SceneggiaturaAshleigh Powell, Simon Beaufoy
ProduttoreLarry J. Franco, Mark Gordon
Produttore esecutivoSara Smith, Lindy Goldstein
Casa di produzioneThe Mark Gordon Company, Walt Disney Pictures
Distribuzione in italianoWalt Disney Studios Motion Pictures
FotografiaLinus Sandgren
MontaggioStuart Levy
Effetti specialiChris Corbould
MusicheJames Newton Howard
ScenografiaGuy Hendrix Dyas
CostumiJenny Beavan
TruccoKat Ali, Hannah Edwards, Sarah Kelly, Natalia Osipova, Marc Pilcher
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Lo schiaccianoci e i quattro regni (The Nutcracker and the Four Realms) è un film del 2018 diretto da Lasse Hallström e Joe Johnston con protagonisti Keira Knightley, Mackenzie Foy, Helen Mirren e Morgan Freeman.

La pellicola è l'adattamento cinematografico del racconto Schiaccianoci e il re dei topi di E. T. A. Hoffmann e del balletto Lo schiaccianoci di Pëtr Il'ič Čajkovskij.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Clara è una ragazzina sveglia in grado di costruire delle fantastiche invenzioni; tuttavia, in seguito alla morte della madre Marie, lei e la sua famiglia sono molto tristi e in particolare Clara è in rotta con suo padre, il quale è divenuto serio e distante e sembra non prestare più attenzione ai suoi figli. Il giorno della vigilia di Natale, Clara riceve uno strano carillon lasciatole da sua madre, privo però della chiave necessaria a farlo funzionare. Durante l'annuale festa di Natale del padrino Drosselmeyer Clara trova un misterioso filo d'oro: esso la condurrà alla chiave del carillon, finita in uno strano e misterioso mondo parallelo.

La chiave viene rubata da un topolino, Topolastro; nell'inseguirlo, Clara si imbatte in Phillip Hoffman, un soldato-schiaccianoci che la riconosce come "principessa Clara" e la aiuta a fuggire da due spaventosi esseri, il Re dei Topi e Madre Cicogna, i quali tentano invano di rapirla. Successivamente lo Schiaccianoci scorta Clara fino a un meraviglioso castello, dove la ragazza incontra tre dei quattro reggenti che governano i regni in cui è suddiviso il mondo: Brivido, che governa il Regno dei Fiocchi di Neve, Biancospino, sovrano del Regno dei Fiori e la Fata Confetto che presiede al Regno dei Dolci. Quest'ultima prende sotto la sua protezione Clara e le spiega la storia del mondo in cui si trova: Marie, la madre di Clara, ne era la creatrice, avendolo costruito grazie a una macchina di sua invenzione in grado di dare vita a dolci e giocattoli; in seguito al suo abbandono, la reggente del Quarto Regno, Madre Cicogna, si era ribellata agli altri tre e, dopo essersi alleata con il Re dei Topi, aveva dichiarato loro guerra. Clara scopre che la chiave del carillon attiva anche la macchina creatrice, la quale sarebbe necessaria per la creazione di un'armata che difenda i tre regni dall'esercito del Quarto Regno; decide così di mettersi a capo di un battaglione e andare a riprendersela da Madre Cicogna.

Clara attraversa il Quarto Regno, noto in passato come il Regno dei Divertimenti, e incontra Madre Cicogna, alla quale riesce a sottrarre la chiave. Tuttavia una volta di ritorno al castello scopre la verità: la Fata Confetto, impazzita a causa dell'abbandono di Marie, vuole diventare la regina assoluta dell'intero mondo, e utilizza la macchina per creare un'armata di soldati di stagno con la quale invaderà gli altri tre regni allo scopo di prenderne possesso. Imprigionata, Clara si sente in colpa per l'accaduto, ma presto comprende che sua madre aveva previsto tutto e che dovrà essere lei a sistemare ogni cosa; con l'aiuto di Phillip la ragazza riesce a evadere e si allea con Madre Cicogna.

Con l'aiuto di Topolastro, Phillip si allea al Re dei Topi e contrasta l'esercito di stagno. Mentre infuria la battaglia, Clara riesce a intrufolarsi e ad arrivare alla macchina creatrice; in quella irrompe la Fata Confetto che ingaggia una battaglia con Madre Cicogna, giunta in aiuto di Clara; la Fata soggioga la sua nemica e la porta alla macchina creatrice, in grado anche di far regredire i giocattoli al loro stato originario: Clara riesce però a puntarla contro la Fata Confetto e, dopo che questa ha rifiutato l'ultima chance di redimersi, la ritrasforma in una bambola, ponendo fine alla guerra.

Ristabilita la pace nei Quattro Regni, Clara è libera di andarsene, non prima di aver salutato i suoi nuovi amici e in particolare Phillip, lo Schiaccianoci. Tornata nel suo mondo, Clara comprende che suo padre non è cambiato, ma è solo afflitto dallo stesso lutto che addolora lei stessa. Riappacificatisi, i due danzano insieme sulle note di un valzer.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film sono iniziate nell'ottobre 2016 a South Kensington, sono proseguite nei Pinewood Studios e sono terminate nel gennaio 2017.

Il budget del film è stato di 120 milioni di dollari.[1]

Cameo[modifica | modifica wikitesto]

Il direttore d'orchestra Gustavo Dudamel ha un cameo nel dirigere un'orchestra in una scena modellata sul segmento Toccata e fuga in Re minore dal film Fantasia del 1940.

Post-produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il regista Joe Johnston ha diretto delle riprese aggiuntive per 32 giorni a causa dell'indisponibilità di Hallström a tornare al lavoro per un così lungo periodo, confermando però di partecipare alla fase di post-produzione ad inizio 2018.[2] In seguito è stato rivelato che Hallström e Johnston avrebbero deciso volontariamente e ottenuto di ricevere entrambi il credito alla regia del film.[3]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La musica è stata adattata da James Newton Howard riprendendola in parte da "Movimenti della suite" di Čajkovskij, aggiornando l'originale e aggiungendo anche nuovi brani.[4] Per la registrazione Gustavo Dudamel ha diretto la London Philharmonia Orchestra, mentre Lang Lang è stato il solista al pianoforte.[5] Andrea Bocelli e suo figlio Matteo hanno proposto il duetto originale "Fall on Me" per il film, presentato per la prima volta in occasione della "Disney Night" di Dancing with the Stars il 22 ottobre 2018.[6] La colonna sonora è stata pubblicata il 26 ottobre 2018.[5]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo teaser trailer del film viene diffuso il 19 dicembre 2017,[7] mentre il trailer italiano viene diffuso il 24 dicembre.[8][9] Il secondo trailer viene diffuso l'8 agosto 2018.[10]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 31 ottobre 2018, ed in quelle statunitensi dal 2 novembre.[7][11]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato 173,5 milioni di dollari in tutto il mondo.[1]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ha ricevuto il 33% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 5,2 su 10 basato su 156 critiche,[12] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 39 su 100 basato su 38 recensioni.[13]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Lo schiaccianoci e i quattro regni, su Box Office Mojo. URL consultato il 20 novembre 2018. Modifica su Wikidata
  2. ^ Andrea Francesco Berni, Lo Schiaccianoci: 32 giorni di riprese aggiuntive, Joe Johnston alla regia, badtaste.it, 13 dicembre 2017. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  3. ^ (EN) Borys Kit, Lasse Hallstrom, Joe Johnston to Share Director Credit on 'Nutcracker and the Four Realms' (Exclusive), The Hollywood Reporter, 5 luglio 2018. URL consultato il 6 luglio 2018.
  4. ^ 'The Nutcracker & The Four Realms' Soundtrack Will Put You In The Holiday Spirit, elite daily, 1º novembre 2018. URL consultato il 3 novembre 2018.
  5. ^ a b ‘The Nutcracker and the Four Realms’ Soundtrack Details, Film Music Reporter, 6 ottobre 2018. URL consultato il 3 novembre 2018.
  6. ^ Dancing With the Stars recap: Will a little Disney magic help our contestants perform?, Entertainment Weekly, 23 ottobre 2018. URL consultato il 3 novembre 2018.
  7. ^ a b Filmato audio Disney Movie Trailers, Disney's The Nutcracker and the Four Realms - Teaser Trailer, su YouTube, 19 dicembre 2017. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  8. ^ Filmato audio Disney IT, Disney - Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni - Trailer Italiano Ufficiale, su YouTube, 24 dicembre 2017. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  9. ^ Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni: ecco il trailer italiano del film Disney!, su BadTaste.it, 24 dicembre 2017. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  10. ^ Filmato audio Disney UK, THE NUTCRACKER - Brand New Trailer! - Official Disney UK, su YouTube, 8 agosto 2018. URL consultato l'8 agosto 2018.
  11. ^ Torna lo Schiaccianoci in un film live action della Disney: ecco il primo trailer di The Nutcracker And The Four Realms, Comingsoon.it, 19 dicembre 2017. URL consultato il 20 dicembre 2017.
  12. ^ (EN) Lo schiaccianoci e i quattro regni, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato l'11 novembre 2018. Modifica su Wikidata
  13. ^ (EN) Lo schiaccianoci e i quattro regni, su Metacritic, CBS Interactive Inc.. URL consultato l'11 novembre 2018. Modifica su Wikidata
  14. ^ (EN) Annie Awards Fourty Six, Annie Award. URL consultato il 4 dicembre 2018.
  15. ^ Davide Stanzione, Teen Choice Awards 2019: trionfano Avengers: Endgame e Riverdale. Tutti i premi, su Best Movie, 12 agosto 2019. URL consultato il 12 agosto 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]