Lista di lingue artificiali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Questo elenco di lingue artificiali (o pianificate) racchiude tutti gli idiomi creati da un singolo creatore (glottoteta), o un ristretto gruppo di ideatori, appartenente ad uno dei tre gruppi principali: lingue artistiche, ausiliarie o logiche/filosofiche.

Lingue artistiche[modifica | modifica wikitesto]

Lingue di Ursula K. Le Guin[modifica | modifica wikitesto]

Lingue di Star Trek[modifica | modifica wikitesto]

Lingue di J. R. R. Tolkien[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Linguaggi della Terra di Mezzo.

Lingue artistiche amatoriali[modifica | modifica wikitesto]

Lingue di recente pubblicazione o pubblicate solo su Internet:

  • Amman-Iar - (1990) Lingua fantasy creata da David Bell.
  • Areidansk - (1988) Creata da Carmelo Lupini e sviluppata partendo da radici indo-europee.
  • Ate(Eit) - (2005) Dal 2007 lingua ufficiale della confraternita degli Ate(Eit).
  • Apnumikan - (2014) È una lingua libera del gruppo Mikan.
  • Arodjun - (2021) Creata da Rober Cole.
  • Brithenig - (1996) Creata dall'inventore della storia alternativa di Ill Bethisad, Andrew Smith.
  • Eldich - (2022) Lingua creata da David Tait ispirata ai linguaggi elfici di Tolkien.
  • DiLingo - (1990) Lingua rimata comica creata, in apparenza, da sUmUs cAcOOnUs, D.E. (la cui vera identità non è stata ancora determinata).
  • Fyksian - Creato dall'inventore di James Wong,.
  • Flestrin - (1999) Lingua fantasy creata da Maurizio Rovatti.
  • Galosrovi - (2022) Lingua creata da M. “Marcy” Widiawan.
  • Kamnalo - (2020) Lingua artificiale creata da Pietro Buoso.[1]
  • Lara - (1991) Creata da Alessandro Pedicelli e sviluppata assieme ad una propria fanta-cultura, fanta-storia e fanta-popolo per mezzo di contributi esterni.
  • Mila - (2016) Lingua aliena creata da Gary J Taylor-Raebel.
  • Siwa - (2022) Ipotetica lingua proto-indoeuropea sviluppatasi in America creata da Étienne L. Poisson.
  • Thosk - (1992) Lingua alternativa creata da Dean Easton.
  • Venedico - (2002) Una lingua della storia alternativa di Ill Bethisad, creata da Jan van Steenbergen.
  • Verduriano - (1978) Uno dei molti linguaggi del mondo immaginario di Almea, creato da Mark Rosenfelder.

Lingue ausiliarie[modifica | modifica wikitesto]

Verbali storiche[modifica | modifica wikitesto]

Lingue pubblicate ufficialmente prima del 1952:

Verbali recenti[modifica | modifica wikitesto]

Lingue pubblicate dopo il 1952, cioè successive all'Interlingua della IALA. Alcune di queste sono state pubblicate solo su Internet:

Verbali controllate[modifica | modifica wikitesto]

Non verbali[modifica | modifica wikitesto]

Grafiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Blissymbolics - (1949) di Charles K. Bliss. Un sistema di scrittura pittografico.
  • Intac - (1969) di Anthony Page.
  • Vidling - (1990) di Mirko Marcetta.

Gestuali[modifica | modifica wikitesto]

Lingue logiche o filosofiche[modifica | modifica wikitesto]

Verbali[modifica | modifica wikitesto]

Rappresentazioni concettuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://pietrobuosopoesie.altervista.org/
  2. ^ Le Raubser: la Lingua Universale, su luigiorabona.com, 6 giugno 2004. URL consultato il 23 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2004).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]