Lista dei primati della Chiesa ortodossa serba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simbolo della Chiesa ortodossa serba

La lista dei primati della Chiesa ortodossa serba elenca la sequenza dei religiosi succedutisi alla guida della comunità cristiana ortodossa di Serbia dalla creazione dell'arcidiocesi autocefala presieduta da San Saba I nel 1219 alla costituzione del patriarcato tuttora esistente.

Il soglio episcopale con sede a Peć acquisì la dignità patriarcale nel 1346, in concomitanza con la nascita dell'Impero serbo. Tuttavia, il Patriarcato ecumenico di Costantinopoli riconobbe la legittimità della decisione solo nel 1379. Dopo la conquista ottomana (1459) il patriarcato serbo perse gradualmente il proprio prestigio e la propria autonomia. Venne abolito nel 1766, mentre tutta la giurisdizione ecclesiastica fu devoluta al Patriarcato ecumenico di Costantinopoli. Fu ricostituito nel 1920 sotto la guida del patriarca Dimitrije (Demetrio). Il primate della Chiesa ortodossa serba possiede attualmente i titoli di "arcivescovo di Peć, metropolita di Belgrado e Karlovci e patriarca serbo". Dal 23 gennaio 2009 il soglio è presieduto dal patriarca Irinej (Ireneo).

Arcivescovi metropoliti (1219-1346)[modifica | modifica wikitesto]

Metropolita di Žiča e arcivescovo dei Serbi (1219-1233)[modifica | modifica wikitesto]

Nome dell'arcivescovo Inizio
episcopato
Fine
episcopato
Luogo e anno di nascita Luogo e anno di morte

Metropolita di Peć e arcivescovo dei Serbi (1233-1346)[modifica | modifica wikitesto]

Nome dell'arcivescovo Inizio
episcopato
Fine
episcopato
Provenienza Luogo e anno di morte
ignoti
San Joannicus II
*divenuto Patriarca nel 1346
vedere sotto
vedere sotto

Primo periodo patriarcale (1346-1766)[modifica | modifica wikitesto]

Arcivescovo di Peć e patriarca di tutte le terre serbe e marittime (1346-1463)[modifica | modifica wikitesto]

Nome del patriarca Inizio
patriarcato
Fine
patriarcato
Provenienza Luogo e anno di morte
1
2
Sant'Efrem
*tornò in carica nel 1389
3
4
Sant'Efrem
*reinsediato
vedere sopra
vedere sopra
-
ignoti
5
6
ignoti
7
8
9
ignoti
10
ignoti
11
ignoti
12
Sede vacante
ignoti
-
Sede vacante
ignoti
-
Sede vacante
ignoti
-
Sede vacante

Arcivescovo di Peć e patriarca dei Serbi (1557-1766)[modifica | modifica wikitesto]

Nome del patriarca Inizio
patriarcato
Fine
patriarcato
Provenienza Luogo e anno di morte
13
14
15
16
ignota
ignoti
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38

Secondo periodo patriarcale (dal 1920 ad oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Arcivescovo di Peć, metropolita di Belgrado e Karlovci e patriarca dei Serbi[modifica | modifica wikitesto]

Nome del Patriarca Ritratto Inizio
patriarcato
Fine
patriarcato
Nome secolare Luogo e anno di nascita Lugo e anno di morte Sepoltura
Demetrio
(Димитрије - Dimitrije)
Димитрије (Павловић).jpg
12 settembre 1920
6 aprile 1930
Dimitrije Pavlović
39
Barnaba
(Варнава - Varnava)
Патриарх Варнава.jpg
12 maggio 1930
23 luglio 1937
Petar Rosić
40
Gabriele V
(Гaврилo - Gavrilo)
21 febbraio 1938
7 maggio 1950
Gavrilo Dožić
41
Vincenzo II
(Викентије - Vikentije)
5 luglio 1958
Vitomir Prodanov
42
Germano
(Герман - German)
14 settembre 1958
27 agosto 1990
Hranislav Đorić
43
Paolo
(Павле - Pavle)
Patrijarh Pavle.jpg
1º dicembre 1990
15 novembre 2009
Gojko Stojčević
44
Ireneo
(Иринеј - Irinej)
Патриарх Сербский Ириней.jpg
23 gennaio 2009
in carica
Miroslav Gavrilović
45

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]