Liparo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nella mitologia greca, Liparo è il colonizzatore dell'isola di Lipari, cui diede il nome.

Liparo era figlio del re Ausone (a sua volta figlio di Ulisse), sovrano di un regno italico, mentre non è noto il nome della madre. Costretto dai fratelli a lasciare il regno del padre, Liparo raggiunse insieme a un gruppo di guerrieri le isole Eolie. Sulla maggiore delle isole, che da lui prese il nome di Lipari, fondò una fiorente colonia, mentre le altre isole vennero usate per l'agricoltura.

Un giorno arrivò a Lipari, insieme a un gruppo di seguaci, Eolo, che fece amicizia con Liparo al punto che essi si fecero uno scambio vantaggioso per entrambi: Liparo cedette ad Eolo il dominio sull'isola, insieme alla mano della figlia Ciane ed in cambio il re dei venti si prodigò per permettere a Liparo di raggiungere il continente, di cui aveva nostalgia.

Così Liparo giunse nella zona di Sorrento, dove divenne re di una popolazione locale e alla sua morte venne celebrato come un eroe.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca