Lions Arezzo Hockey Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lions Arezzo Hockey Club
Hockey in-line Inline hockey pictogram.svg
Segni distintivi
Colori sociali Nero e Giallo
Dati societari
Città Arezzo
Paese Italia Italia
Campionato A1
Fondazione 1993
Presidente Paola Salvi
Allenatore
Impianto sportivo Pallacaselle
Palmarès
Coppa Italia
Scudetti 1 (Under 20 - 2008/2009)
Trofei nazionali 1 Coppa Italia
0

Il Lions Arezzo Hockey Club è una società di hockey in-line maschile di Arezzo. Ha partecipato nell’ultimo decennio in pianta stabile nel campionato di Serie A1.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Lions Arezzo Hockey Club nasce nel 1993 dalla passione di alcuni ragazzi che sull'onda della moda dei Rollerblade si ritrovano ad inseguire una pallina in divertentissime partite. Sono gli anni del fai da te, con protezioni auto-inventate o riciclate da altre discipline sportive (calcio, motocross, etc). Solo a cavallo del 1995-1996 i ragazzi decidono di tentare le prime partite organizzate contro le realtà delle altre città. Sono gli anni in cui si ha una vastissima diffusione di questo sport (ancora in fase embrionale) con il pullulare dei tornei là dove si riesce a trovare una struttura adatta. Sono anni di grandi evoluzioni, con l'inizio del 1997 la pallina lascia il posto al disco ed il gioco diventa più simile a quello che oggi conosciamo. Ogni anno vengono rivoluzionate le regole: fuorigioco sì, fuorigioco no... per un periodo è stata fischiata anche la liberazione vietata. I ragazzi di Arezzo continuano con passione, nonostante il tumulto degli eventi. Intanto l'Hockey in Line (o Roller Hockey) comincia a somigliare sempre più ad uno sport. Il 1999 è l'anno decisivo. Dopo una lotta intestina fra le due federazioni dell'hockey: la Fisg (dell'hockey ghiaccio) e la Fihp (dell'hockey pista), finalmente l'HIL riesce a trovare un padrone nella Fihp che organizza i primi campionati. Sul fronte aretino gran rilievo va dato alla famiglia Mafucci impegnata su due fronti: da una parte Luca Mafucci, insignito dalla squadra della carica di allenatore, si documenta il più possibile e cerca a suo modo di far crescere il più possibile i ragazzi della squadra. Dall'altro lato, sua moglie, il Presidente Paola Salvi cerca di fare in modo che le cose vadano nel migliore dei modi: intrattiene contatti con i membri della giunta comunale e provinciale e si prodiga perché i propri ragazzi possano giocare il più possibile e nel migliore dei modi. Proprio dalla sua mente, in quegli anni viene partorita l'idea di riunire le squadre toscane in un torneo chiamato "Coppa Toscana", che sarà l'antenato di quella che oggi è diventata la Coppa Italia. Intanto il campionato va avanti e la stagione 1999-2000 regala una grandissima soddisfazione alla città di Arezzo. I ragazzi nel Maggio del 2000 si recano a Sandrigo per un incontro di playoff che regalerà loro la promozione in A2. La stagione successiva passa un po' in ombra a causa del ricambio generazionale in cui incappa la squadra. Ma l'anno successivo, complice l'arrivo della leggenda vivente dell'hockey italiano Maurizio "Niky" Scudier e alcuni giovani vicentini come Giacomo Petrone e Fabio Strazzabosco, l'Arezzo si laurea campione d'inverno e successivamente vince il proprio girone, guadagnandosi la possibilità di giocarsi nella "Final Four" l'accesso in A1. È l'inizio di un'avventura che porterà l'Arezzo ai vertici del campionato di A1. Fiore all'occhiello di questo periodo è sicuramente la conquista della Coppa Italia 2003.

Al momento i Lions non partecipano a campionati ufficiali, anche se alcuni atleti cresciuti nel vivaio indossano maglie di altre squadre

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006 - serie A1
  • 2007 - serie A1
  • 2008 - serie A1
  • 2008-09 - 4ª in serie A1
  • 2009-10 - 3ª in serie A1
  • 2010-11 - 5ª in serie A1
  • 2011-12 - 8ª in serie A1

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su hockeyarezzo.com. URL consultato il 29 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2009).
Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport