Lionel Ainsworth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lionel Ainsworth
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 165 cm
Peso 60 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Plymouth
Carriera
Squadre di club1
2005-2007Derby County2 (0)
2006Bournemouth7 (0)
2007Halifax Town2 (1)
2007Wycombe7 (0)
2007-2008Hereford Utd15 (4)
2007-2008Watford2 (0)
2008-2009Watford13 (0)
2008-2009Hereford Utd7 (3)
2009-2010Huddersfield Town26 (0)
2009Brentford9 (0)
2010-2012Shrewsbury Town56 (11)
2012Burton Albion7 (0)
2012-2013Rotherham Utd16 (0)
2013Aldershot Town7 (0)
2013-2014Motherwell29 (11)
2014-2017Motherwell93 (12)
2017-Plymouth15 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 marzo 2018

Lionel Ainsworth (Nottingham, 1º ottobre 1987) è un calciatore inglese, attaccante del Plymouth.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esterno destro, ha giocato tra la seconda e la quinta divisione inglese, arrivando in Scozia nel 2013, potendo giocare anche l'UEFA Europa League con la casacca del Motherwell.

Club[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto delle giovanili del Derby County (Championship), nel 2007 passa all'Hereford Town, in Football League Two. Notato dal Watford, il club di seconda divisione inglese lo chiede in prestito per un paio di mesi e, a prestito scaduto, decide di riscattarne il cartellino in cambio di € 275.000 nel gennaio 2008. Nel novembre successivo, il Watford lo cede in prestito all'Hereford Town. Ritornato a Londra, nel mercato di riparazione 2009 è ceduto a titolo definitivo all'Huddersfield Town, che paga i londinesi € 0,6 milioni per ottenerlo. Nell'agosto del 2010, dopo una trentina di presenze in due anni, Ainsworth passa allo Shrewsbury Town in cambio di € 425.000 e dopo aver vestito anche le maglie di Burton Albion, Rotherham United e Aldershot Town, nell'agosto 2013 è ceduto in prestito al Motherwell, in Scottish Premiership: 11 reti in 29 incontri, un paio decisive come lo 0-1 ad Aberdeen o il gol del 2-2 in trasferta contro il Dundee Utd, convincono la società scozzese a riscattare il cartellino di Ainsworth a fine stagione.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]