Lion (Nestlé)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lion
Lion-Bar-Split.png
Categoriadolci
Tipocioccolato
MarcaNestlé
Anno di creazione1976
NazioneRegno Unito Regno Unito
Slogan«Lion, una barra per ruggire di piacere»
Ingredientizucchero, sciroppo di glucosiofruttosio, latte concentrato zuccherato (latte, zucchero), grasso vegetale idrogenato, latte scremato in polvere, burro di cacao, lattosio, cereali croccanti 5% (farina di frumento, zucchero, amido di frumento, olio di palma, agenti lievitanti: E500, sale, zucchero caramellizzato), pasta di cacao, siero di latte in polvere, burro anidro, farina di frumento, emulsionanti: E322 (di soia) - E476, aromi, stabilizzante: carragenina, sale, agente lievitante: E500. Può contenere tracce di frutta a guscio
Valori nutrizionali medi in 100 g
Valore energetico483 Kcal/948 kj
Proteine2,2
Carboidrati28,3
Grassi11,6
Sito ufficiale

Il Lion® è una barretta di cioccolato immessa sul mercato da Rowntree Mackintosh nel 1976 e successivamente confezionata da Nestlé (dopo l'acquisizione dell'industria dolciaria inglese da parte della multinazionale svizzera) dal 1988. Consiste in un wafer, con caramello e riso soffiato e coperto di cioccolato al latte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il concetto del prodotto fu creato dal maitre chocolatier Allan Norman, noto per le sue innovazioni dolciarie.[1] Il suo lancio sul mercato fu deciso dal manager della Rowntree Mackintosh Eric Luciano Nicoli negli anni settanta, dopo un test iniziale nell'area di Dorset (Inghilterra).[2]

In alcune zone del mondo, come Stati Uniti e Canada (nazioni in cui era stato originariamente messo in commercio da Rowntree DeMet's, divisione nordamericana di Rowntree Mackintosh)[3] era conosciuto come Big Cat fino ai tardi anni novanta. Nestlé ha poi provveduto ad uniformare la denominazione Lion per il prodotto nei vari mercati internazionali. In alcuni paesi d'Europa sono disponibili anche le varianti White Lion e Peanut Butter Lion.

Campagna pubblicitaria[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1993 al 1999 è andato in onda un programma d'intrattenimento, Lion Network, prima su TMC dal 1993 al 1997 e poi su TMC2 dal 1997 al 1999 basato principalmente su un gioco interattivo e sponsorizzato dallo stesso snack Lion.

Lion è stato anche sponsor nella stagione 1992-1993 dei Devils Milano di hockey su ghiaccio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lion Bar Review, su worldofsnacks.com, 12 September 2013.
  2. ^ Rowntree's Lion Bar - Sunset 1981, su player.bfi.org.uk.
  3. ^ Rowntree DeMet's - Big Cat (JPG), su c2.staticflickr.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina