Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Lingue sudaniche orientali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
lingue sudaniche orientali
Parlato in Egitto, Sudan, Sudan del sud, Eritrea, Etiopia, Kenya, Tanzania, Uganda, Repubblica Democratica del Congo
Altre informazioni
Scrittura Alfabeto arabo, alfabeto latino
Tipo SOV
Tassonomia
Filogenesi Lingue nilo-sahariane
Codici di classificazione
ISO 639-5 sdv
Eastern Sudanic Languages.png
Areale in cui sono parlate le lingue sudaniche orientali.

Le lingue sudaniche orientali sono un raggruppamento all'interno della famiglia linguistica nilo-sahariana. Praticamente tutti i linguisti sono concordi sull'esistenza del gruppo anche se ci sono divergenze sui suoi sottoraggruppamenti e/o sulle lingue che vi fanno parte.

Secondo ethnologue (18a edizione, 2015) il gruppo è da classificare nel seguente modo:
(tra parentesi tonda il numero di lingue che formano i vari sottogruppi)
[tra parentesi quadre, per le lingue isolate, in corsivo, il codice linguistico internazionale e la nazione in cui sono parlate][1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Bender, Lionel M., Les langues africaines, Bernd Heine et Derek Nurse (éditeurs), Paris: Karthala, 2004. ISBN 2-84586-531-7

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN: (ENsh2008007711 · GND: (DE4172968-7