Lingue meso-melanesiane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue meso-melanesiane
Parlato in Melanesia
Tassonomia
Filogenesi Lingue austronesiane
 Lingue maleo-polinesiache
  Lingue oceaniche
Map OC-Melanesia
Le lingue meso-melanesiane sono collocate nell'area compresa tra la Nuova Georgia e le Isole Salomone.

Le lingue meso-melanesiane sono un sottogruppo delle lingue oceaniche (famiglia delle lingue austronesiane) parlate in alcuni arcipelaghi melanesiani quali le Isole Salomone e la Nuova Irlanda ad est della Nuova Guinea.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Lynch et al. (2002)[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Lynch et al., le lingue sono così raggruppate:[1]

  • Willaumez (linkage): bola, bulu, meramera, nakanai
  • bali–vitu: bali (uneapa), vitu (muduapa) [potrebbe trattarsi di una sola lingua]
  • Nuova Irlanda – salomonico nord-occidentale (linkage)
    • famiglia tungag–nalik: tigak, tungag, nalik, laxudumau (?), kara, tiang
    • tabar (linkage): madara (tabar), lihir, notsi
    • madak (linkage): barok, lavatbura-lamusong, madak
    • tomoip
    • Saint George (linkage)
      • tangga
      • sursurunga
      • konomala
      • patpatar–tolai: patpatar, lungalunga (minigir), tolai (kuanua)
      • label–bilur: label, bilur
      • kandas–ramoaaina: kandas, ramoaaina
      • siar
      • salomonico nord-occidentale (linkage)

Ethnologue[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Ethnologue.com[2] le 69 lingue che compongono il gruppo possono essere così suddivise (tra parentesi il numero di lingue che formano il raggruppamento):

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lynch et al. 2002
  2. ^ Ethnologue(16ª ed.) Classificazione lingue Meso Melanesiane

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John Lynch, Malcom Ross e Terry Crowley, The Oceanic languages, Richmond, Surrey, Curzon, 2002, ISBN 9780700711284.