Lingua urartea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Urarteo
Parlato in Mesopotamia settentrionale
Periodo dal 900 a.C. al 600 a.C.
Classifica estinta
Scrittura Cuneiforme
Tipo Agglutinanti, Ergative
Filogenesi Lingue hurro-urartee
 Urarteo
Codici di classificazione
ISO 639-1 -
ISO 639-3 xur  (EN)
Urartu 610 585-en.svg
Estensione del regno di Urartu intorno al 600 a.C.

La lingua urartea o urartiana,[1] detta anche vannico o vanico,[2] è una lingua estinta della famiglia hurro-urartea parlata nella Mesopotamia settentrionale nel periodo che va dal 900 a.C. al 600 a.C. dal popolo degli Urartei.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giuseppe Tucci, Le Civiltà dell'Oriente, vol 1, 1956.
  2. ^ Vannico in Treccani.it - Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]