Lingua urartea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Urarteo
Parlato in Mesopotamia settentrionale
Periodo dal 900 a.C. al 600 a.C.
Locutori
Classifica estinta
Altre informazioni
Scrittura Cuneiforme
Tipo Agglutinanti, Ergative
Tassonomia
Filogenesi Lingue hurro-urartee
 Urarteo
Codici di classificazione
ISO 639-1 -
ISO 639-3 xur (EN)
Urartu 610 585-en.svg
Estensione del regno di Urartu intorno al 600 a.C.

La lingua urartea o urartiana,[1] detta anche vannico o vanico,[2] è una lingua estinta della famiglia hurro-urartea parlata nella Mesopotamia settentrionale nel periodo che va dal 900 a.C. al 600 a.C. dal popolo degli Urartei.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppe Tucci, Le Civiltà dell'Oriente, vol 1, 1956.
  2. ^ Vannico su Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]