Lingua safaita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La lingua safaitca è un idioma arabo, conosciuto grazie a migliaia di iscrizioni epigrafiche datanti al periodo che dal I millennio a. C., giunge fino al IV secolo d. C., rintracciate nei deserti al confine della Siria, dell'Arabia Saudita e della Giordania.

Sarebbe una forma di alfabeto sud-semitico. Le popolazioni delle province romane d'Arabia più prossime al mar Mediterraneo non sembrano averla impiegata, dando da credere perciò che la lingua fosse parlata esclusivamente dai beduini di quelle aree.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Lankester Harding, Annals of the Department of Antiquities of Jordan, Londra, Lutterworth Press, 1959.
  • G. Lankester Harding (con F. V. Winnett), Inscriptions from Fifty Safaitic Cairns, University of Toronto, Near and Middle East Series 9, 1978
  • A. F. L. Beeston, "A Safaitic Hunting Scene", in Bullettin of the School of Oriental Studies, XVI (1954), p. 592.
Lingue Portale Lingue: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lingue