Lingua proto-cartvelica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La lingua proto-cartvelica, o cartvelica comune, è un ipotetico antenato comune delle lingue caucasiche meridionali (cartveliche) del Caucaso, parlate dai progenitori degli attuali popoli cartvelici. L'esistenza di una tale lingua è ampiamente accettata dagli specialisti in linguistica, i quali hanno ricostruito un esteso profilo della lingua confrontando l'un l'altra le lingue esistenti cartveliche. [1]

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Proto-indoeuropeo.

I modelli di gradazione vocalica del proto-kartvelico sono simili a quelli delle lingue indoeuropee, talché si è estesamente pensato che il proto-kartvelico avesse interagito con l'indoeuropeo relativamente presto. Ciò è avvalorato da un numero abbastanza grande di parole prese in prestito dall'indoeuropeo, come il proto-kartvelico m.k.erd (petto), e la sua ovvia relazione con l'indoeuropeo kerd (cuore). [1]

Relazione con i discendenti[modifica | modifica wikitesto]

I discendenti attuali del proto-kartvelico sono il georgiano, mingrelio, laz e svan. Tra queste, il mingrelio e il laz sono così simili da essere spesso considerati dialetti di una singola lingua, chiamata zan o mingrelio-laz. I modelli apofonici del proto-kartvelico si sono meglio conservati nel georgiano e (particolarmente) nello svan, piuttosto che nel mingrelio o laz, dove le forme nuove sono state disposte per tenere una vocale stabile in ogni elemento di parola. [1]

Il sistema di pronomi del proto-kartvelico viene distinto in base alla sua categoria di inclusione-esclusione (così, per esempio, c'erano due forme del pronome "noi": una che include l'ascoltatore e l'altra no). Questo è sopravvissuto nello svan, ma non in altre lingue. Lo svan comprende anche un numero di arcaismi risalenti al periodo proto-kartvelico, e perciò si è pensato che lo svan si distaccò dal proto-kartvelico durante uno stadio relativamente arcaico: più tardi il proto-kartvelico si frazionò in georgiano e mingrelio-laz. [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Britannica

Fonti[modifica | modifica wikitesto]