Lingua oroch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oroch
Орочи кэсэни
Parlato inRussia
Regionikrai di Chabarovsk (Siberia)
Locutori
Totale8 (Censimento 2010)[1]
Altre informazioni
ScritturaAlfabeto cirillico
Tassonomia
FilogenesiLingue altaiche
 Lingue tunguse
  Tunguso meridionale
   Tunguso sudorientale
Codici di classificazione
ISO 639-3oac (EN)
Glottologoroc1248 (EN)
Linguasphere44-CAA-db

L'oroch (da non confondere con la lingua orok parlata, sempre in Russia ma sull'isola di Sachalin) è una lingua appartenente alla famiglia linguistica tungusa parlata nella Russia siberiana, in particolare nel krai di Chabarovsk. Oggigiorno, la lingua è parlata da qualche centinaia di locutori di etnia Oroci, anche se al censimento del 2010, solo 8 persone si dichiaravano monolinguiste[1], per cui la lingua corre grossi rischi di estinzione, in quanto soffre del processo di deriva linguistica verso il russo, per cui i giovani parlano quest'ultimo idioma a scapito di quello tradizionale[1].

La lingua è strettamente correlata con la lingua nanai e la lingua udege ed è suddivisa in tre dialetti: Tumninsky, Khadinsky e Hungarisky.

Ortografia[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del XXI secolo, è stata creata una forma scritta della lingua.

А а Б б В в Г г Д д Е е Ё ё Ж ж
З з И и Й й К к Л л М м Н н Ӈ ӈ
О о П п Р р С с Т т У у Ф ф Х х
Ц ц Ч ч Ш ш Щ щ Ъ ъ Ы ы Ь ь Э э
Ю ю Я я

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Oroch su Ethnologue, 18ª ed., 2015

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (RU) В.A. Аврорин, Б.В. Болдырев, Грамматика oрочскoгo языкa, Novossibirsk, Izd. SO RAN, 2001 (ISBN 5-7692-0396-X)
  • * G. S. Abramova, Dizionario Illustrato della Lingua Oroch, San Pietroburgo, Russia, ed. Drofa, 2002. (In Russo)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]