Lingua nenec

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nenec/juraco/nenets
Ненэця’ вада/Nenėcjaˀ vada
Parlato inRussia
Locutori
Totale31.300
Altre informazioni
Scritturaalfabeto cirillico
Tassonomia
FilogenesiLingue uraliche
 Lingue samoiede
Codici di classificazione
ISO 639-3yrk (EN)
Glottolognene1249 (EN)
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti umani, art. 1
Ет хибяри ненэць соямарианта хуркари правада тнява, ӈобой ненээя ниду нись токалба, ӈыбтамба илевату тара.
Traslitterazione
Et xibjari nenėc’ sojamarianta xurkari pravada tnjava, ṇoboj nenėėja nidu nic’ tokalba, ṇybtamba ilevatu tara.

La lingua nenec,[1] chiamata anche juràco[2] o nenets, è una lingua samoieda parlata in Russia.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, la lingua nenec è parlata da 31.300 persone. L'area di diffusione comprende la Siberia nord-occidentale, la tundra tra la foce della Dvina Settentrionale e il delta dello Enisej, la penisola di Kola, il Circondario autonomo dei Nenec, il Circondario autonomo Jamalo-Nenec e il Circondario del Tajmyr.

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica wikitesto]

Si distinguono due dialetti, il nenec della foresta e il nenec della tundra.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, la classificazione della lingua nenets la seguente:

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Per la scrittura viene usato l'alfabeto cirillico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fiorenzo Toso, III. Paesi esterni all'Unione Europea, in Lingue d'Europa: la pluralità linguistica dei Paesi europei fra passato e presente, Baldini Castoldi Dalai, 2006, p. 468, ISBN 88-8490-884-1.
  2. ^ Péter Hajdú, Introduzione alle lingue uraliche, Rosenberg & Sellier, 1992, ISBN 88-7011-521-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4120275-2