Lingua mari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mari
марий йылме
Parlato in Russia, Kazakistan
Locutori
Totale 785.000
Altre informazioni
Scrittura Alfabeto cirillico
Tassonomia
Filogenesi Lingue uraliche
 Lingue ugrofinniche
  Lingue finnopermiche
   Lingue finnovolgaiche
Codici di classificazione
ISO 639-2 chm
ISO 639-3 chm (EN)
Glottolog mari1278 (EN)

La lingua mari, conosciuta anche come lingua ceremissa,[1] termine utilizzato durante il periodo sovietico,[2] è una lingua uralica parlata in Russia, nel Distretto Federale del Volga, e in Kazakistan.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Al censimento russo del 2010 risultavano 388.000 locutori mari, distribuiti tra vari soggetti federali appartenenti al Distretto Federale del Volga: Baschiria, Oblast' di Kirov, Repubblica dei Mari, Tatarstan, Territorio di Perm' e Udmurtia.[3][4] La lingua è parlata anche in Kazakistan.[3] Si stimano complessivamente 785.000 locutori.[5]

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica wikitesto]

Lo standard ISO 639-3 classifica la lingua mari come macrolingua composta dai seguenti membri:[5]

  • Lingua mari occidentale o delle colline (mrj)

Anche denominata: Cheremis, Gorno-Mariy o Mari alto. Parlata da circa 30.000 persone nella Repubblica dei Mari e nell'Oblast' di Nižnij Novgorod, a sud del fiume Volga.[6]

  • Lingua mari orientale[7] o delle praterie (mhr)

Anche denominata: Cheremis, Mari basso o Lugovo Mari. Parlata da più di 470.000 (2012) persone, nella Repubblica dei Mari, ad est del fiume Volga, ed in altre zone fuori della repubblica più ad est. La lingua viene insegnata nelle scuole ma è poi poco usata nella vita comune, dove si preferisce usare il russo. Fanno eccezione alcune piccole comunità rurali lontane dai centri più grandi che parlano la lingua correntemente.[8]

Le due lingue hanno differenze lessicali, fonologiche e morfologiche, ma sono mutuamente comprensibili e buona parte dei locutori di una di esse parla anche l'altra.[8]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Fa parte delle lingue finnovolgaiche.[2]

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Per la scrittura viene utilizzato l'alfabeto cirillico.[3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gianluca Bocchi e Mauro Ceruti (a cura di), Le radice prime dell'Europa, Bruno Mondadori, 2001.
  2. ^ a b Manuel Barbera, Introduzione alla linguistica generale, 2.3.1 Diffusione delle lingue uraliche.
  3. ^ a b c (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Mari, Meadow, in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  4. ^ a b (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Mari, Hill, in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  5. ^ a b (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Mari, in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  6. ^ http://www.ethnologue.com/language/mrj
  7. ^ In molte pubblicazioni il termine Mari orientale viene riservato per i gruppi di locutori al di fuori della repubblica dei Mari
  8. ^ a b http://www.ethnologue.com/language/mhr

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4120366-5
Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia