Lingua hurrita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hurrita
Parlato in Anatolia meridionale
Periodo dal 2500 a.C. al 1000 a.C.
Locutori
Classifica estinta
Altre informazioni
Scrittura Cuneiforme
Tipo Agglutinanti, Ergative
Tassonomia
Filogenesi Lingue hurro-urartee
 Hurrita
Codici di classificazione
ISO 639-1 -
ISO 639-3 xhu (EN)
Mitanni map.png
Distribuzione della lingua urrita (regno di Mitanni)

La lingua hurrita, detta anche hurrica o urrita,[1] è una lingua estinta della famiglia hurro-urartea parlata nell'Anatolia meridionale nel periodo che va dal 2500 a.C. al 1000 a.C. dal popolo dei Hurriti.

indoeuropeasemitica, la lingua hurrita è di ceppo isolato e si caratterizza per il fatto di disporre di un sistema di tipo ergativo[2].

Da un punto di vista tipologico, la lingua hurrita è di tipo agglutinante.

La forma di scrittura adottata è cuneiforme sillabico di derivazione accadica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Urriti su Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  2. ^ Francisco Villar, Gli Indoeuropei e le origini dell'Europa, Bologna, Il Mulino, 1997. ISBN 88-15-05708-0, pagina 568.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mauro Giorgieri, Schizzo grammaticale della lingua hurrica, in "La parola del passato", Volume LV, G. Macchiaroli, 2000.
  • Gernot Wilhelm, The Hurrians, Aris & Philips Warminster, 1989, ISBN 0-85668-489-9.
  • Ilse Wegner, Hurritisch: Eine Einfuhrung, Harrasowitz Verlag, 2007, ISBN 3-447-04262-1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]