Lingua hurrita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hurrita
Parlato in Anatolia meridionale
Periodo dal 2500 a.C. al 1000 a.C.
Classifica estinta
Scrittura Cuneiforme
Tipo Agglutinanti, Ergative
Filogenesi Lingue hurro-urartee
 Hurrita
Codici di classificazione
ISO 639-1 -
ISO 639-3 xhu  (EN)
Mitanni map.png
Distribuzione della lingua urrita (regno di Mitanni)

La lingua hurrita, detta anche hurrica o urrita,[1] è una lingua estinta della famiglia hurro-urartea parlata nell'Anatolia meridionale nel periodo che va dal 2500 a.C. al 1000 a.C. dal popolo dei Hurriti.

indoeuropeasemitica, la lingua hurrita è di ceppo isolato e si caratterizza per il fatto di disporre di un sistema di tipo ergativo[2].

Da un punto di vista tipologico, la lingua hurrita è di tipo agglutinante.

La forma di scrittura adottata è cuneiforme sillabico di derivazione accadica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Urriti su Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  2. ^ Francisco Villar, Gli Indoeuropei e le origini dell'Europa, Bologna, Il Mulino, 1997. ISBN 8815057080, pagina 568.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mauro Giorgieri, Schizzo grammaticale della lingua hurrica, in "La parola del passato", Volume LV, G. Macchiaroli, 2000.
  • Gernot Wilhelm, The Hurrians, Aris & Philips Warminster, 1989, ISBN 0-85668-489-9.
  • Ilse Wegner, Hurritisch: Eine Einfuhrung, Harrasowitz Verlag, 2007, ISBN 3-447-04262-1.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]