Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Lingua dargwa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dargwa
дарган мез, даркан мец
Parlato in Russia
Regioni Daghestan meridionale
Locutori
Totale 486.000 (2010)
Altre informazioni
Scrittura alfabeto arabo, alfabeto cirillico, alfabeto latino
Tassonomia
Filogenesi Lingue caucasiche
 Lingue caucasiche orientali
Codici di classificazione
ISO 639-2 dar
ISO 639-3 dar (EN)

La lingua dargwa,[1] chiamata anche dargua[2] o dargva[3] (дарган мез) è una lingua caucasica orientale parlata nella Federazione Russa, nella repubblica del Daghestan.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento russo del 2010, il dargwa è parlato da 486.000 persone, stanziate principalmente nel Daghestan meridionale.[2][4] La lingua conta alcune migliaia di locutori fuori dalla Federazione Russa, in altri stati dell'ex Unione Sovietica e in Turchia.[4]

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica wikitesto]

Il dargwa è sempre stato condiderato una lingua unica, anche se esistono 11 lingue distinte divise in vari dialetti. Le lingue sono: cudaxar, akusha, uraxa-axusha, dejbuk, xarbuk, muirin, sirxin, kajtak, kubachi, itsari e chirag. Le ultime quattro possono essere considerate lingue separate dal dargwa.[4]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La lingua dargwa è una lingua caucasica orientale.[2][3]

Secondo Ethnologue,[4] la classificazione completa della lingua dargwa è la seguente:

  • Lingue caucasiche settentrionali
    • Lingue caucasiche orientali
      • Lingua dargwa

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente per la scrittura viene utilizzato l'alfabeto cirillico.[4] In passato la lingua letteraria era scritta con l'alfabeto arabo, in uso fino al 1920, e successivamente con l'alfabeto latino. [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Fiorenzo Toso, III. Paesi esterni all'Unione Europea in Lingue d'Europa: la pluralità linguistica dei Paesi europei fra passato e presente, Baldini Castoldi Dalai, 2006, p. 468, ISBN 88-8490-884-1.
  2. ^ a b c Dargua su Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  3. ^ a b Alberto Nocentini, L'Europa linguistica: profilo storico e tipologico, Mondadori, 2004, ISBN 88-00-86081-8.
  4. ^ a b c d e (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Dargwa in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica