Linford Christie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Linford Christie
Linford Christie 2009.png
Linford Christie nel 2009.
Nome Linford Ecerio Christie
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Altezza 189 cm
Peso 84 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Velocità
Record
60 m 6"47 (indoor – 1995)
100 m 9"87 Record nazionale (1993)
200 m 20"09 (1988)
Società Thames Valley Harriers
Carriera
Nazionale
1986-1996 Regno Unito Regno Unito
Palmarès
Regno Unito Regno Unito
Giochi olimpici 1 2 0
Mondiali 1 1 2
Mondiali indoor 0 2 0
Europei 3 1 2
Europei indoor 3 0 1
Inghilterra Inghilterra
Giochi del Commonwealth 3 2 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 20 marzo 2010

Linford Ecerio Christie (Saint Andrew, 2 aprile 1960) è un ex velocista britannico di origine giamaicana, campione olimpico nei 100 metri piani a Barcellona 1992.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Giamaica, emigra con la sua famiglia nel Regno Unito all'età di 7 anni, iniziando a praticare atletica leggera solamente a 19 anni;[1] nel 1986 riesce a sorpresa a vincere i 100 agli Europei di Stoccarda ed è secondo ai Giochi del Commonwealth.

Nel 1988, alle Olimpiadi di Seul, sempre nei 100 m, si classifica terzo sul campo con 9"97, dietro a Ben Johnson e Carl Lewis, ma a causa della squalifica comminata a Johnson per doping successivamente gli viene assegnato l'argento.[1] Dopo la finale dei 200 m anche Christie (che giunge solo quarto) viene trovato positivo al test antidoping, ma non viene squalificato perché i giudici accettano la sua versione secondo la quale la componente dopante era contenuta in un tè al ginseng bevuto a Seul.

Dopo aver fallito l'appuntamento con la medaglia ai Mondiali di Tokyo del 1991, in cui porta a casa solo una medaglia di bronzo sulla staffetta 4×100 metri, l'anno seguente si riscatta ai Giochi olimpici di Barcellona dove s'aggiudica l'oro, sempre nei 100 m piani con 9"96, approfittando anche dell'assenza di Lewis. Nel 1993 a Stoccarda, vince i Mondiali, diventando così il primo uomo ad essere campione olimpico, mondiale e del Commonwealth.[1] Viene per questo nominato uomo sportivo inglese dell'anno dalla BBC.[2]

Alle Olimpiadi di Atlanta del 1996 la difesa del titolo olimpico dei 100 viene meno per la squalifica inflittagli in finale a causa di due false partenze, la gara è vinta dal canadese Donovan Bailey con il tempo record di 9"84. Sui 200 metri invece non va oltre i quarti di finale con 20"59.

Si ritira nel 1999 causa un problema di doping[3] e una conseguente sospensione di un contratto pubblicitario. È comunque l'atleta britannico che ha vinto più medaglie in carriera; inoltre è il solo uomo ad aver vinto l'oro sia ai mondiali che agli europei che ai Giochi olimpici che ai Giochi del Commonwealth.

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Seniores[modifica | modifica wikitesto]

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1986 Europei indoor Spagna Madrid 200 metri Oro Oro 21"10
Europei Germania Stoccarda 100 metri Oro Oro 10"15 Record dei Campionati
4×100 metri Bronzo Bronzo 38"71
Giochi del
Commonwealth
Regno Unito Edimburgo 100 metri Argento Argento 10"28
4×100 metri Argento Argento 39"19
1987 Mondiali Italia Roma 100 metri Bronzo Bronzo 10"14
1988 Europei indoor Ungheria Budapest 60 metri Oro Oro 6"57
200 metri Bronzo Bronzo 20"83
Giochi olimpici Corea del Sud Seul 100 metri Argento Argento 9"97
200 metri 20"09 Record personale
4×100 metri Argento Argento 38"28
1990 Europei indoor Regno Unito Glasgow 60 metri Oro Oro 6"56
Giochi del
Commonwealth
Nuova Zelanda Auckland 100 metri Oro Oro 9"93
4×100 metri Oro Oro 38"67
Europei Jugoslavia Spalato 100 metri Oro Oro 10"00
200 metri Bronzo Bronzo 20"33
4×100 metri Argento Argento 37"98
1991 Mondiali indoor Spagna Siviglia 60 metri Argento Argento 6"55
200 metri Argento Argento 20"72
Mondiali Giappone Tokyo 100 metri 9"92
200 metri Semifinale 20"62
4×100 metri Bronzo Bronzo 38"09
1992 Giochi olimpici Spagna Barcellona 100 metri Oro Oro 9"96
200 metri Semifinale 20"38
4×100 metri 38"08
1993 Mondiali Germania Stoccarda 100 metri Oro Oro 9"87 Record europeo
4×100 metri Argento Argento 37"77
1994 Giochi del
Commonwealth
Canada Victoria 100 metri Oro Oro 9"91
Europei Finlandia Helsinki 100 metri Oro Oro 10"14
1995 Mondiali Svezia Göteborg 100 metri 10"12
1996 Giochi olimpici Stati Uniti Atlanta 100 metri Finale sq
200 metri Quarti di finale 20"59

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1992

1994

1995

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Linford Christie biography and olympic results, Sports-Reference. URL consultato il 20 marzo 2010.
  2. ^ (EN) Sports personality of the year key facts, BBC. URL consultato il 20 marzo 2010.
  3. ^ Giancarlo Galavotti, Christie shock: positivo!, La Gazzetta dello Sport, 5 agosto 1999. URL consultato il 20 marzo 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN37716606 · LCCN: (ENn97008706 · ISNI: (EN0000 0001 1055 7812 · GND: (DE118983024