Linea 4 (servizio ferroviario metropolitano di Napoli)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Linea 4
Servizio di trasporto pubblico
Napoli 2009 07 (RaBoe).jpg
TipoServizio ferroviario metropolitano
CittàNapoli
InizioNapoli Porta Nolana|Napoli Porta Nolana
FineVesuvio de Meis
Linee impiegateNapoli - Ottaviano - Sarno
 
GestoreEAV
 
Napoli ferrovia Napoli-Ottaviano-Sarno tratta urbana.png
Trasporto pubblico

Nel piano comunale trasporti di Napoli, è indicata come linea 4 la tratta urbana, fino a Vesuvio de Meis,[1] della linea Napoli - Ottaviano - Sarno.

La numerazione della linea non appare nella segnaletica delle stazioni né negli orari.

Il servizio[modifica | modifica wikitesto]

Le corse sono cadenzate all'ora con rinforzi alla mezz'ora e tutti i treni proseguono per Sarno[2]. In aggiunta a questi treni nella tratta Napoli Porta Nolana-Barra effettuano servizio anche i treni diretti a Torre del Greco/Torre Annunziata/Poggiomarino[3] e i treni diretti a Torre del Greco/Torre Annunziata/Sorrento[4] entrambi cadenzati anch'essi all'ora con rinforzi alla mezz'ora.

Progetti[modifica | modifica wikitesto]

I progetti per la linea 4 sono due: il primo è quello di realizzare una stazione completamente interrata denominata Santa Rosa nei pressi di Ponticelli, da adibire esclusivamente alla Linea 4; l'altro è quello di costruire una diramazione che faccia arrivare la linea a Cercola, con una fermata intermedia denominata Ospedale del Mare a servizio di quest'ultimo, anch'essa riservata alla Linea 4.

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Fermata Apertura Interscambi Note
Napoli Porta Nolana 1891 Linee per Baiano, Acerra, Sorrento, Poggiomarino
Napoli Garibaldi 1890 Napoli Centrale, Linee 1, 2
Via Gianturco 1921
San Giovanni a Teduccio 1891
Barra 1891 Linea Napoli-Poggiomarino
Linea Napoli-Sorrento
Ponticelli 1891
Vesuvio de Meis 2004 Linea 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pag. 61-62[collegamento interrotto]
  2. ^ Home | Ente Autonomo Volturno Archiviato il 19 novembre 2011 in Internet Archive.
  3. ^ Home | Ente Autonomo Volturno Archiviato il 19 novembre 2011 in Internet Archive.
  4. ^ Home | Ente Autonomo Volturno Archiviato il 12 novembre 2011 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]