Linea 15 (metropolitana di Parigi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Linea 15
Linea della metropolitana di Parigi
Gestore RATP
Scartamento 1 435 mm
Trazione 1 500 V CC
Stazioni 36
Lunghezza 75 km
Velocità 55 km/h
Note Sezione sud in costruzione
Pianta della linea

La linea 15 è una linea della metropolitana di Parigi attualmente in costruzione che collegherà con un percorso circolare i sobborghi della città di Parigi, permettendo così di viaggiare attraverso la periferia senza passare per il centro.[1] La prima sezione della linea ad essere realizzata sarà la sezione sud tra le stazioni di Noisy-Champs e Pont de Sèvres, i cui lavori sono partiti nel 2016[2] e si concluderanno nel 2022.[3] Attualmente, il completamento della linea è previsto per il 2030.[4]

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Grand Paris Express.
  • novembre 2012: acquisto da parte della Société du Grand Paris del centro tecnico municipale di Champigny, dove in futuro sorgerà la stazione metropolitana di Champigny-Centre;[5]
  • 24 dicembre 2014: l'opera ottiene la Déclaration d'utilité publique;[6]
  • maggio 2015: inizio dei lavori per lo spostamento dei sottoservizi a Valle della Marna e Hauts-de-Seine;[7]
  • 4 giugno 2016: apertura dei cantieri della tratta Noisy-Champs-Pont de Sèvres.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Acte motivé (PDF), su societedugrandparis.fr, pp. 34-35, 45. URL consultato il 21 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2015).
  2. ^ a b (FR) Antoine Decléty, Coup d'envoi des travaux du Grand Paris Express ce samedi, Le Figaro, 4 giugno 2016. URL consultato il 21 gennaio 2017.
  3. ^ (FR) La ligne 15 Sud sera mise en service fin 2022, su societedugrandparis.fr, 28 aprile 2015. URL consultato il 21 gennaio 2017.
  4. ^ (FR) Nouveau Grand Paris : le comité de pilotage installé, su actu-environnement.com, 28 agosto 2013. URL consultato il 21 gennaio 2017.
  5. ^ (FR) Le Grand Paris Express gagne du terrain, Le Parisien, 6 novembre 2012. URL consultato il 21 gennaio 2017.
  6. ^ (FR) Rentrée 2016: Le Grand Paris Express monte en puissance sur le terrain (PDF), su societedugrandparis.fr, settembre 2016, p. 25. URL consultato il 21 gennaio 2017.
  7. ^ (FR) Nous préparons le chantier du métro (PDF), su societedugrandparis.fr, settembre 2016. URL consultato il 21 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2017).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]