Lina Franchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lina Franchi in un fotogramma del film Vado... l'ammazzo e torno (1967)

Lina Franchi (... – ...) è stata un'attrice italiana conosciuta per la sua attività da generica caratterista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Comparsa cinematografica, inizia la sua attività nella seconda metà degli anni sessanta prendendo parte a film western. In questi primi anni appare anche in alcuni fotoromanzi, ricoprendo ruoli secondari o di contorno.

Da qui in poi, fino alla seconda metà degli anni ottanta, è presente in numerose pellicole italiane: molto attiva nel poliziottesco, interpreta quasi sempre ruoli fugaci, come ad esempio la prostituta, l'infermiera, la cameriera o la cliente di un ristorante.

Raramente accreditata (una volta con lo pseudonimo Bonnie Miles, in Spara, Gringo, spara), la Franchi viene però ricordata assieme al folto gruppo di generici italiani attivi in quel periodo. Fra le sue apparizioni più vistose quelle nei film ...e lo chiamarono Spirito Santo (1971) di Roberto Mauri e Scarlatto e nero (1983) di Jerry London.

Con il film per la TV Follia amore mio di Gianni Bongioanni, del 1986, Lina Franchi conclude la sua attività, ormai ventennale. Da allora non si hanno più sue notizie.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Lina Franchi in I barbieri di Sicilia (1967)
Lina Franchi in La novizia (1975)
Lina Franchi in L'infermiera di mio padre (1975)
Lina Franchi in Il grande racket (1976)
Lina Franchi in Avere vent'anni (1978)
Lina Franchi in Un sacco bello (1980)
Lina Franchi in Borotalco (1982)
Lina Franchi in La sai l'ultima sui matti? (1982)

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]