Lilliput

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mappa dell'isola di Lilliput (Hermann Moll, 1726 circa)

Lilliput è un paese immaginario della prima parte del libro I viaggi di Gulliver di Jonathan Swift.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lemuel Gulliver arriva nell'isola su cui si trova Lilliput in seguito a un naufragio. L'isola è abitata dai Lillipuziani, minuscoli uomini alti 15-20 cm, che lo legano al terreno mentre sta dormendo sul lido. Al suo risveglio essi fanno la sua conoscenza e attraverso un carro per loro gigantesco, alto tre pollici da terra e mosso da una ventina di ruote, lo trasportano nella loro capitale. Lì Gulliver incontra la Corte e Sua Maestà, per essere poi ospitato in un grande tempio disusato. Tempo dopo gli viene concessa la libertà, ma con delle condizioni imposte dalla Corte.

Lemuel Gulliver catturato dai Lillipuziani (Grandville, XIX secolo)

Lilliput fa da opposto nel libro a Brobdingnag, un'altra isola visitata in seguito da Gulliver, occupata da esseri umani giganteschi.

Istituzioni[modifica | modifica sorgente]

I Lillipuziani candidati ad una carica politica nell'Impero concorrono con una gara di danza sulla fune: chi è tanto abile da saltare più in alto sulla fune senza cadere vince il posto.

Gulliver attorniato dai Lillipuziani in un negozio di giocattoli a Brema

Nemici[modifica | modifica sorgente]

I Lillipuziani sono in guerra con un'altra isola, quella di Blefuscu, distante ottocento iarde a nord-est dalla loro e popolata anch'essa da omini delle stesse dimensioni. I Lillipuziani e i Blefuschiani (o Blefuscudiani) sono divisi sino al fratricidio da un'annosa e irresolubile controversia sul modo più corretto di rompere le uova, se dalla parte più grossa o da quella più piccola (satira delle dispute religiose tra cattolici e anglicani). Gulliver sceglie di aiutare i Lillipuziani e dà una svolta al loro conflitto, irrompendo nel porto di Blefuscu e portandosi via le navi da guerra dei nemici. I Blefuschiani si arrendono, ma Gulliver rifiuta di porre in schiavitù la loro popolazione, e questo gli costerà l'odio di molte istituzioni di Lilliput.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura