Lilith and the Sinnersaints

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lilith and the Sinnersaints
Paese d'origineItalia Italia
GenereRock and roll
Punk rock
Blues
Pop
Folk
Periodo di attività musicale1988 – in attività
Gruppo attualeLilith, Tony Face Bacciocchi, Massimo Vercesi, Luca "Talia" Accardi
Album pubblicati5
Studio2 (come Lilith)
3 (come Lilith and the Sinnersaints)

I Lilith and the Sinnersaints (lett. "Lilith e i santi peccatori") sono un gruppo musicale Rock and roll italiano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lilith[modifica | modifica wikitesto]

La nascita musicale di Lilith è datata 1981 con l'esordio su un palco con i Not Moving (una delle band più rappresentative del rock and roll italiano degli 80's) con cui vive 8 anni di intensa attività concertistica e discografica. Due 45 giri, due EP, due LP, numerose partecipazioni a compilations e poi centinaia di concerti in Italia e mezza Europa, passaggi radiofonici e televisivi alla RAI, alla BBC, in Germania, supportando anche band come Clash, Johnny Thunders, Celibate Rifles.

Nel 1988 la scissione dai Not Moving avvia la carriera solista con l'EP Hello I love me che segna il passaggio dalle furiose atmosfere elettriche a suoni più acustici e blues. Seguiranno due album e un altro EP tra blues, punk, rock e folk e una lunga serie di concerti in ogni regione d'Italia, in Germania, Svizzera e Belgio.

Dopo una lunga pausa nel 2005 torna sui palchi per una breve riunione dei Not Moving che si chiude a Milano a fianco di Stooges e Damned, mentre entra in studio per produrre il nuovo album "The Black Lady and the Sinnersaints".

L'album, uscito agli inizi del 2008, vede la collaborazione di alcuni nomi di prima importanza della scena indie italiana come Paolo Ferrario, Julie's Haircut, Santo Niente, Dome La Muerte (ex Not Moving), Maurizio Curadi (Steeplejack) oltre al mitico rocker Tav Falco.

L'album è stato preceduto dal singolo "I need somebody", promosso con una serie di concerti, culminati in luglio 2008 al Metarock Festival di Pisa con Siouxsie e Cristina Donà e da una lunga serie di recensioni estremamente positive da parte della critica musicale.

Nella primavera 2010 Lilith ha partecipato allo spettacolo "Transformed" a Carpi (MO) a fianco di Julie's Haircut, Angela Baraldi, Violante Placido e altri.

Nello stesso anno VirtualAlpha South (divisione digitale dell'etichetta Alpha South Records pubblica il CD compilation “L’angelu nassuu de l’etra part” che raccoglie tutti i brani cantati nel dialetto della natìa Centenaro, paese dell'Alta Valnure in provincia di Piacenza.

Nel maggio 2011 esce in download digitale il nuovo singolo “La notte” (Alpha South Records / VirtualAlpha South Records).

Il ritorno e il cambio di nome[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una lunga pausa nel 2005 torna sui palchi per una breve riunione dei Not Moving che si chiude a Milano a fianco di Stooges e Damned, mentre entra in studio per produrre il nuovo album The Black Lady and the Sinnersaints. L'album, uscito agli inizi del 2008, vede la collaborazione di Santo Niente, Paolo Ferrario, Julie's Haircut, L'Enfance Rouge, Temponauts, Tav Falco, Dome La Muerte (ex Not Moving), Maurizio Curadi (Steeplejack), Lady Casanova (Diggers), Paolo Apollo Negri, Peluqueria Hernandez oltre che dei Sinnersaints Tony Face Bacciocchi, Luigi Betty Blue Milani, Cristiano Cassi, Massimo Vercesi.

L'album è stato preceduto dal singolo "I need somebody" ed è stato promosso con una serie di concerti culminati in luglio al Metarock festival di Pisa con Siouxsie e Cristina Donà e da recensioni positive da parte della critica musicale. Uscito nell'autunno 2009 l'EP antologico L’angelu nassuu dall’etra pert, cantato interamente nel dialetto di Centenaro (provincia di Piacenza).

Nel 2015 esce l'album "Revoluce", una storia articolata in 12 brani che sottolinea frammenti di rivoluzione interiore, composto interamente da brani autografi (10 in italiano, 2 nel dialetto di Centenaro), ripercorre musicalmente i consueti sentieri cari al gruppo, tra blues, punk, canzone d'autore, riferimenti teatrali e cinematografici. Revoluce viene accolto positivamente dalla critica, ed è seguito dal tour che da Milano a Cagliari, ha toccato numerose città italiane. Nell'album è contenuto il brano "Nero" che fa parte della colonna sonora della serie tv "Nero: La serie".

Nel 2016 il brano "Nero" vince i "Rome Web Awards" come miglior canzone originale

  • [1] ROCKIT - Lilith and the Sinnersaints
  • [2] "Nero - La serie" TV - Soundtrack
  • [3] ROME WEB AWARDS, MERIT awards 2016 - Best original song: "Nero" (Lilith and the Sinnersaints)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Rita "Lilith" Oberti - voce
  • Tony Face Bacciocchi - batteria, percussioni
  • Massimo Vercesi - chitarra, basso, voce, co-autore (dal 1988 al 1997) - (dal 2007 --> in attività)
  • Cristiano Cassi - basso (1991-2006)
  • Luigi "Betty Blue" Milani - chitarra, basso, voce (dal 2007 al 2011)
  • Luca "Talia" Accardi - fisarmonica, tastiere (dal 1990 al 1994) - (dal 2016)
  • Achille Sali - chitarra, voce (1996-1997)
  • C.J Cobos - basso (2012-2015)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lilith And The Sinnersaints, su Rockit.it. URL consultato il 17 agosto 2016.
  2. ^ Rockol.com s.r.l., √ "Nero", la serie TV arriva sul digitale terrestre dal 3 giugno, Nel soundtrack anche Lilith and The Sinnersaints, su rockol.it. URL consultato il 17 agosto 2016.
  3. ^ Rome Web Awards - Notizie, su www.romewebawards.it. URL consultato il 17 agosto 2016.