Lila Tournay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lila Tournay
Lila West.png
UniversoDexter
Lingua orig.Lingua inglese
Alter egoLila West
AutoreJames Manos, Jr.
1ª app. inUna scomoda bugia
Ultima app. inL'invasione britannica
Interpretata daJaime Murray
Voce italianaPatrizia Burul
SessoFemmina
Luogo di nascitaGran Bretagna
Data di nascita1976[1]
Professionepittrice, scultrice

Lila Tournay è un personaggio della serie televisiva Dexter. È interpretata da Jaime Murray, ed è uno dei protagonisti della seconda stagione.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Lila Tournay, il cui vero cognome si scoprirà essere West, era lo sponsor di Dexter Morgan all'anonima narcotici. Di professione è un'artista contemporanea e spesso utilizza oggetti rubati per i suoi lavori. Probabilmente è nata a Londra ed è negli Stati Uniti illegalmente, poiché Debra scopre che il suo visto è scaduto. Con Dexter ha anche avuto una breve e tormentata storia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lila era una piromane compulsiva, e responsabile di almeno quattro incendi dolosi: incendia il suo appartamento per attirare l'attenzione di Dexter; causa l'incendio che provoca la morte di James Doakes; rinchiude Astor e Cody con Dexter nella propria abitazione, per dar loro fuoco al fine di ucciderli. Inoltre confessa che quand'era pulita aveva accidentalmente ucciso il suo ex fidanzato provocando un incendio, e che da allora aveva iniziato a drogarsi. Non si sa se la storia sia vera o meno, difatti Lila è una sociopatica che frequenta gruppi di supporto nel tentativo di provare emozioni che altrimenti sarebbe incapace di sentire. Lei scova immediatamente la maschera che Dexter cela, e non è intimorita dalla sua personalità oscura, ma non viene mai a sapere della sua vera natura fin quando non gli viene rivelata da Doakes. A quel punto Lila diventa ossessionata da Dexter, credendo di essere la sua redentrice.

I comportamenti di Lila sono sempre imprevedibili, dato che incendia il suo appartamento e fa sì che Santos Jimenez attacchi Dexter, per ricreare quelle condizioni in cui lei e l'ematologo si sono avvicinati in tempo di crisi. Inoltre irrompe a casa di Rita perché crede che Dexter sia tornato con lei. Tuttavia Dexter la lascia e per vendicarsi copula con Angel Batista, per poi accusarlo di stupro dopo aver assunto una dose di rohypnol di proposito. Quando Debra scopre che si trova illegalmente in America, la invita ad andarsene, ma Lila invece si mette a tracciare Dexter tramite il suo GPS e trova il capanno dove è rinchiuso Doakes. Quando il sergente le rivela che il Macellaio di Bay Harbor è Dexter, lei decide di proteggerlo e innesca l'esplosione che uccide Doakes. Infine, prima di lasciare Miami, rapisce Astor e Cody e fa in modo che un incendio si propaghi mentre sono insieme a Dexter.

In seguito si scopre che Lila vive a Parigi e riceve una cartolina da Miami, con una foto di Doakes sul retro. Ad inviargliela è stato Dexter, che la stava aspettando nel suo appartamento per ucciderla. Lila rivela di aver ucciso Doakes e rapito i bambini per il bene di Dexter, tant'è che lui l'abbraccia, la ringrazia ed infine la pugnala al cuore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dexter's Kill Room[collegamento interrotto], sho.com. URL consultato il 13 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione