Life on Display

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Life on Display
Artista Puddle of Mudd
Tipo album Studio
Pubblicazione 25 novembre 2003
Durata 55 min : 36 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Post-grunge
Etichetta Flawless
Geffen
Produttore John Kurzweg
Michael "Elvis" Baskette
Registrazione 2003
Formati CD
Puddle of Mudd - cronologia
Album precedente
(2001)
Album successivo
(2007)

Life on Display è il terzo album studio del gruppo statunitense post-grunge Puddle of Mudd. L'album è stato prodotto da John Kurzweg, che aveva precedentemente lavorato con nomi quali Creed, Socialburn e No Address. Nonostante le recensioni generalmente negative, l'album ha raggiunto la posizione numero 20 della classifica Billboard Top 200 Albums ed ha sfornato un singolo hit, Away from Me, che è arrivato sulla vetta della classifica Mainstream Rock Tracks. Dall'album sono stati tratti altri due singoli, Spin You Around e Heel Over Head; per tutti è tre i singoli è stato girato un video musicale.

Life on Display ha venduto 706.191 copie negli Stati Uniti, una cifra irrisoria rispetto alla precedente opera dei Puddle of Mudd, Come Clean, che ha venduto più di tre milioni di copie solo in patria ed ha ottenuto tre dischi di platino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I Puddle of Mudd hanno iniziato a scrivere il materiale per questo album mentre erano in tour nel 2002[1], arrivando a registrare 18 canzoni[2]. Dopo aver passato più di otto mesi in diversi studio per registrare il materiale[3], alcune canzoni sono state escluse: Bleed, poi diventata un B-side, è stata inserita nella colonna sonora del film The Punisher. Una canzone non pubblicata, Galvanic, ha ottenuto una discreta attenzione a causa del fatto che Scantlin ha pianto mentre ne registrava il playback[4][5].

Promozioni[modifica | modifica wikitesto]

Il video di Away from Me è stato inserito nella decima stagione del programma televisivo Making the Video, di MTV. I Puddle of Mudd hanno suonato quattro canzoni dell'album durante l'episodio di debutto di 7th Avenue Drop, un programma di Fuse TV, il 25 novembre. Inoltre, Nothing Left to Lose è stata la sigla principale della WWE Royal Rumble 2004.

Responso della critica[modifica | modifica wikitesto]

Il responso iniziale della critica per Life on Display è stato generalmente poco favorevole. Su Metacritic, che assegna un punteggio da 1 a 100 per la critica di materiale mainstream, in una media su sette recensioni l'album ha ricevuto un mediocre 37[6]. Life on Display ha ricevuto recensioni tendenti dalla mediocrità alla scarsezza su Entertainment Weekly, E Online ed AllMusic. Christian Hoard di Rolling Stone ha dato all'album una mera stella su 5.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Wes Scantlin, tranne dove indicato.

  1. Away from Me – 4:00
  2. Heel Over Head – 4:05
  3. Nothing Left to Lose – 4:30
  4. Change My Mind – 4:20 (testo: Scantlin, Ardito)
  5. Spin You Around – 4:27
  6. Already Gone – 4:32
  7. Think – 4:10
  8. Cloud 9 – 3:34
  9. Bottom
  10. Freak of the World – 3:36
  11. Sydney – 4:58
  12. Time Flies – 7:05
Tracce bonus
  1. Life Ain't Fair – 3:45
  2. Daddy – 4:17
  3. Bleed – 3:34 – pubblicato nella colonna sonora di The Punisher

Crediti[modifica | modifica wikitesto]

Crediti ulteriori:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Puddle of Mudd studio - Life on Display
  2. ^ Il prossimo LP dei Puddle Of Mudd conterrà canzoni 'super pesanti' e sentite col cuore
  3. ^ I Puddle of Mudd sono pronti a mettere la 'vita in mostra'
  4. ^ L'usignolo Wes Scantlin è tornato, e lo fa piangere
  5. ^ Puddle Of Mudd: Le mie canzoni che mi fanno piangere, UltimateGuitar.
  6. ^ Life on Display reviews at Metacritic.com in Metacritic, CNET Networks, Inc. URL consultato il 17 settembre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica