Lidoro Soria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lidoro Soria
Lidoro.png
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1955
Carriera
Squadre di club1
1946-1948 Rosario Central 67 (0)
1949-1953 River Plate 127 (1)
1954-1955 Ind. Medellín 24 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Lidoro Soria (1920[1]) è un ex calciatore argentino, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocava come difensore sinistro.[2] Benché il suo ruolo di terzino lo legasse a compiti difensivi, partecipava attivamente anche alle azioni d'attacco, fungendo talvolta da terzino d'ala.[3] Fisicamente robusto, più alto della media, Soria era particolarmente abile nel gioco di testa e negli anticipi; prediligeva il gioco semplice.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Soria debuttò in Primera División argentina nella stagione 1946 con la maglia del Rosario Central. Dopo tre annate nel club biallo-blu di Rosario, durante le quali assommò 67 presenze. Nel 1949 si trasferì al River Plate, e contribuì al secondo posto raggiunto dal club in campionato. A partire dal campionato 1950 rimpiazzò Eduardo Enrique Rodríguez nel ruolo di difensore sinistro; nel corso degli anni affiancò vari giocatori, componendo la coppia di terza linea con Santiago Kelly, Alfredo Pérez e José Ramos.[2] Durante il suo periodo al River vinse due campionati, 1952.[4] e 1953.[5] Si trasferì, nel 1954, in Colombia, all'Independiente di Medellín, seguendo l'esempio di svariati altri connazionali che raggiunsero il Paese andino per il cosiddetto El Dorado.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

River Plate: 1952, 1953

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gli undici del "River", in Il Corriere dello Sport, 26 maggio 1949, p. 2.
  2. ^ a b (EN) Pablo Ciullini, Superclásicos - Boca Juniors vs River Plate - Professional Era, RSSSF. URL consultato il 10 marzo 2012.
  3. ^ a b Fulvio Bernardini, Il River Plate al microscopio della critica, in Il Corriere dello Sport, 28 maggio 1949, p. 3.
  4. ^ (EN) Argentina 1952, RSSSF. URL consultato il 10 marzo 2012.
  5. ^ (EN) Argentina 1953, RSSSF. URL consultato il 10 marzo 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Diego Estévez; Sergio Lodise, 105. Historia de un siglo rojo y blanco, Ediciones Continente, ISBN 978-950-754-198-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]