Lico (figlio di Lico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lico
Nome orig.Λύκος
SessoMaschio
Luogo di nascitaTebe
ProfessioneUsurpatore del trono di Tebe

Lico (in greco antico: Λύκος) è un personaggio della mitologia greca, figlio dell'omonimo Lico. Appare nell'Eracle di Euripide.[1]

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Originario dell'Eubea, ottenne il potere a Tebe uccidendo Creonte, che al tempo regnava come reggente di Laodamante, figlio di Eteocle.[2]

Lico perseguitò i membri della famiglia di Creonte, cacciandoli dalla loro casa, privandoli di cibo e vestiti e violentando Megara, figlia di Creonte.[3]

Creonte però era suocero di Eracle, che ritornò inaspettatamente a Tebe e uccise Lico. Laodamante gli succedette come re.[4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Euripide, Eracle, v. 31.
  2. ^ Igino, Fabulae, 32.
  3. ^ Euripide, Eracle, v. 54.
  4. ^ Edward Tripp, Crowell's Handbook of Classical Mythology, Thomas Y. Crowell Company, New York, 1834, pag. 352.
  5. ^ Lico Archiviato il 21 giugno 2011 in Internet Archive. su Greek Myth Index rif. 4.
Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca