Liceo ginnasio statale Annibal Caro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Liceo statale "Annibal Caro"
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàFermo
IndirizzoVia Giacomo Leopardi 2
Organizzazione
Tipo
  • Liceo classico
  • Liceo delle scienze umane
    • tradizionale
    • economico-sociale
OrdinamentoPubblico
Fondazione1861[1]
PresidePiero Ferracuti
Mappa di localizzazione
Sito web

Coordinate: 43°09′40.34″N 13°43′11.79″E / 43.161205°N 13.719941°E43.161205; 13.719941

Il liceo ginnasio statale "Annibal Caro" è una scuola secondaria di secondo grado di Fermo, tra i più antichi d'Italia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante il Regno d'Italia, lo stesso Napoleone Bonaparte nel 1808 fece istituire in Italia tre licei.[2][3] Seguì un periodo difficile[4] segnato dalla chiusura con la restaurazione del 1815, dalla riapertura con bolla di ripristino di papa Leone XII nel 1824 ed il riaffidamento ai gesuiti nel 1839.[5] Nel 1826 il liceo riprese effettivamente le attività.

Viene citato in testi del XIX secolo: Nel 1841 si ricorda un professore di botanica del liceo di Fermo[6] Dopo l'unità d'Italia Fermo diventò un centro di riferimento per gli studi di ambito non solo locale[7] e sottratti all'influenza della Chiesa e la rivista gesuitica Civiltà Cattolica stigmatizzò che il direttore del liceo pubblico di Fermo fosse diventato un ex-canonico passato a posizioni laiche[8][9] Nel 1870[10] viene indicato come unico regio liceo del suo dipartimento, mentre ad Ascoli vi era un liceo commutativo e la Gazzetta ufficiale del 1899 ricorda quando il ginnasio comunale venne unito al liceo e venne dedicato ad Annibal Caro[11]

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Edificio[modifica | modifica wikitesto]

Il liceo classico ha sede nel palazzo Eufreducci, che la nobile famiglia aveva fatto erigere come palazzo fortificato, in stile gotico-fiorito con una coronatura a merli. Uno dei più noti proprietari dell'edificio fu Oliverotto da Fermo, dopodiché divenne proprietà dei gesuiti[12] che lo utilizzarono per il loro collegio[13][14]. In quella occasione i gesuiti provvedettero ad integrare il primitivo palazzo con le nuove costruzioni. Con la soppressione dell'ordine, l'edificio passò al demanio che lo utilizzò al tempo del regno Italico a sede del liceo allora costituito. Passato ad altri usi, ritornò liceo con il 1860.[15]

Temistocle Calzecchi Onesti – un tempo alunno della scuola – divenutovi insegnante, promosse l'istituzione di un osservatorio meteorologico[16] in quegli stessi locali del laboratorio di fisica, dove, nel periodo 1883-1898, condusse i propri studi circa la resistività e conduttività delle polveri di metallo, il Coherer[17][18][19]. Guglielmo Marconi in un suo discorso in Campidoglio, illustrò come in quegli esperimenti fosse possibile rilevare alcuni elementi, precursori delle sue stesse invenzioni[senza fonte].

Il liceo per le scienze umane ha sede a partire dal 2016 nell'ex palazzo Sacconi, in via Perpenti, storico edificio il cui restauro ha ravvisato l'impianto di due chiese.[20]

Collezione ornitologica Salvadori[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi anni del XXI secolo nei locali del liceo è stata esposta l'importante collezione ornitologica Salvadori.[21]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Piano triennale dell'offerta formativa 2016 (PDF), su liceoannibalcaro.gov.it, 26 ottobre 2016. URL consultato l'11 ottobre 2018.
  2. ^ Fermo era capoluogo del dipartimento del Tronto che faceva parte del Regno italico. Il liceo fu istituito con Regio decreto del 2 giugno 1806 Rassegna storica del Risorgimento: organo della Società nazionale per la storia del Risorgimento italiano, Volume 61
  3. ^ Lettere di vari illustri italiani del secolo XVIII e XIX a'loro amici ... - Lazzaro Spallanzani - Google Libri
  4. ^ Ibid p. 139
  5. ^ Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai nostri ... - Gaetano Moroni - Google Libri
  6. ^ Notizie storiche della Città di Fermo: ridotte in compendio dall'avvocato ... - Giuseppe Fracassetti - Google Libri
  7. ^ Vedi menzionato il liceo negli atti del Parlamento subalpino
  8. ^ La civiltà cattolica: pubbl. periodica per tutta l'Italia - Google Libri
  9. ^ Fermo era anche sede di un importante seminario Storia degli studi teologici a Fermo - Teologia fermo Archiviato il 24 maggio 2010 in Internet Archive.
  10. ^ Dizionario corografico dell'Italia
  11. ^ Gazzetta ufficiale
  12. ^ [1]
  13. ^ Città di Fermo - Musei[collegamento interrotto]
  14. ^ L'affidamento del liceo di Fermo ai gesuiti risale al 1611: Giuseppe Fracassetti, Notizie storiche della Città di Fermo, Paccasassi, 1841.
  15. ^ Accesso al catalogo
  16. ^ Società italiana di fisica
  17. ^ Cultura e scuola - Ente nazionale per le biblioteche popolari e scolastiche - Google Libri
  18. ^ Fondazione Guglielmo Marconi
  19. ^ Dizionario biografico Treccani: Temistocle Calzecchi Onesti
  20. ^ Il politecnico repertorio mensile di studi applicati alla prosperità e cultura sociale
  21. ^ Le collezioni ornitologiche Italiane dell'Ottocento e la collezione ornitologica personale di Tommaso Salvadori conservata a Fermo, su lnx.montaltomarche.it. URL consultato l'11 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]