Libertango

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Libertango
Artista Astor Piazzolla
Tipo album Singolo
Pubblicazione maggio 1974
Durata 2 min: 49 sec
Dischi 1
Genere Tango
Tango nuevo
Latin jazz
Etichetta Carosello
Registrazione 1974

Libertango è una composizione del bandoneonista e compositore argentino Astor Piazzolla, che dà il titolo all'omonimo album e segna la svolta "elettrica e rivoluzionaria" nella discografia del musicista[1]. Venne registrata a Milano nel maggio 1974 e pubblicata nello stesso anno.[2] Il titolo, costituito dall'unione di Libertad (libertà in lingua spagnola) e Tango, simboleggia il passaggio di Piazzolla dal tango tradizionale al Tango nuevo.[3] L'orchestra, formata per la quasi totalità da eccellenti musicisti italiani, vede la presenza di due fra i più talentuosi e richiesti giovani musicisti del periodo, Pino Presti al basso elettrico e Tullio De Piscopo alla batteria[4].

È il brano di punta dell'album considerato come la lettera di presentazione del compositore davanti al pubblico europeo, per poi affermarsi a livello mondiale.[5]

Altre versioni, che ne rispettarono la struttura musicale, vennero realizzate da artisti quali Grace Jones (I've Seen That Face Before); Jazz Mandolin Project (Jungle Tango); Guy Marchand, (Moi je suis tango) e Kati Kovács, (Hívlak).

Libertango venne anche registrata nel 1997 dal violoncellista Yo-Yo Ma nel suo album Soul of the Tango: The Music of Ástor Piazzolla, nel 2000 dal chitarrista Al Di Meola nel suo album The Grande Passion e, nel 2004, da Sharon Shannon[6].

Parti della registrazione originale hanno fatto da colonna sonora in spot pubblicitari televisivi, come per il brandy Vecchia Romagna,[7] e per alcuni modelli della casa automobilistica Volvo.[8]

Nel 1988 il regista Roman Polansky inserì Libertango nel suo film "Frantic".

Nel 1998, ad Hollywood ha vinto il Grammy Award come miglior composizione strumentale dell'anno.[9][10]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Libertango - 2:47
  2. Meditango - 5:38
  3. Undertango - 4:08
  4. Adiós Nonino - 5:35
  5. Violentango - 3:34
  6. Novitango - 3:33
  7. Amelitango - 3:59
  8. Tristango - 6:54

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Astor Piazzolla

Produzione a cura di Aldo Pagani

Registrato nel maggio 1974 allo studio "Mondial Sound", Milano (Italia)
Tecnico del suono: Tonino Paolillo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La rivoluzione elettrica attraverso il Tango
  2. ^ Astor Piazzolla - Piazzolla: Libertango CD Album
  3. ^ See Azzi and Collier, Le Grand Tango: The Life and Music of Ástor Piazzolla, Oxford University Press, 2000.
  4. ^ PAGINA 12 - En el universo musical de Piazzolla, treinta años no es nada
  5. ^ http://www.mondolatino.it/svago/artisti/astorpiazzolla.php.
  6. ^ Libertango
  7. ^ Spot Vecchia Romagna - I Video e la musica dello spot tv pubblicità Vecchia Romagna - MusicSite.it
  8. ^ Video from Volvo's YouTube channel.
  9. ^ Carosello Records
  10. ^ Filodiffusione

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica