Libere disobbedienti innamorate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Libere disobbedienti innamorate
Libere Disobbedienti Innamorate.jpeg
Le tre protagoniste
Titolo originaleBar Bahar
Lingua originaleArabo, ebraico
Paese di produzioneIsraele, Francia
Anno2016
Durata96 min
Generedrammatico
RegiaMaysaloun Hamoud
SceneggiaturaMaysaloun Hamoud
ProduttoreSandrine Brauer

Shlomi Elkabetz

Casa di produzioneEn Compagnie des Lamas

Deux Beaux Garçons Films (DBG Films)

Distribuzione in italianoTucker Film
FotografiaItay Gross
MontaggioLev Goldser

Nili Feller

MusicheMG Saad
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Libere disobbedienti innamorate (in arabo: بَر بَحَر‎, traslit. Bar Bahar; in ebraico: לא פה, לא שם?, titolo internazionale In Between) è un film del 2016 diretto da Maysaloun Hamoud.

Ambientato a Tel Aviv, il film racconta la storia di tre donne palestinesi che condividono un appartamento.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Layla, Salma e Nuur vivono a Tel Aviv. Giovani donne libere nello spirito che desiderano vivere una vita che rispecchi i loro sogni e le loro esigenze. La loro storia personale è fortemente radicata alle tradizioni: la famiglia di Salma è cattolica, quella di Layla laica, Nuur musulmana. Le ragazze, dovranno fare i conti con le loro origini, con le loro famiglie rigidamente conservatrici e con la società (come ricorda Wissam a Layla, "qui non siamo in Europa"), al fine di trovare la loro strada.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato in concorso al Toronto International Film Festival l'11 settembre 2016. È stato distribuito in Israele dal 5 gennaio 2017 e - in Italia - dal 6 aprile 2017, da Tucker Film.[2]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, il film è stato un successo al botteghino. Alla prima settimana di proiezione, ha incassato complessivamente 70.000 euro, terminando - alla quinta settimana - a circa 450.000 euro.[3] Inoltre, nel primo weekend, è stato il miglior risultato secondo la media schermo.[4]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Recensione, su hollywoodreporter.com.
  2. ^ In Between (2016). URL consultato il 25 marzo 2018.
  3. ^ Libere disobbedienti innamorate - In Between - Financial Information Italy, in The Numbers. URL consultato il 25 marzo 2018.
  4. ^ MYmovies.it, Libere Disobbedienti Innamorate eccezionale performance al box office, in MYmovies.it. URL consultato il 25 marzo 2018.
  5. ^ Bar Bahar. URL consultato il 25 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema