Lexus GS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lexus GS
1st-Lexus-GS.jpg
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Lexus
Tipo principale berlina
Produzione dal 1991
Euro NCAP (2005[1]) 5 stelle
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4850 mm
Larghezza 1840 mm
Altezza 1455 mm
Passo 2850 mm
Massa Da 1640 a 1895 kg
Altro
Stile Giorgetto Giugiaro
per l'Italdesign
Auto simili Jaguar XF
Lancia Thesis
Saab 9-5
Volvo S80
BMW serie 5
Maserati Ghibli (2013)
Mercedes Classe E
Note dati ultima serie (tranne anno di inizio produzione)
Side profile of Lexus GS 300.jpg

La Lexus GS è una berlina a 3 volumi di classe medio-alta presentata dalla casa automobilistica giapponese Lexus nel 1991 e ora giunta alla sua quarta generazione.

Dal 2011 in Italia è proposta in versione ibrida (motore benzina + motore elettrico) di 2494 cm³ da 223 CV sulla 300h e 450h.

Dal 2017 torna anche con il motore a benzina da 4969 cm³ da 477 CV sulla versione F.

Prima Serie (S140; 1991–1997)[modifica | modifica wikitesto]

Giugiaro ha incominciato i primi disegni della GS nel 1988. La ditta di design ha voluto produrre un berlina deluxe senza gli eccessi che si trovano sulle Sedan premium giapponesi esistenti, a favore di un aspetto più semplificato in stile europeo.

Le similarità con una concept di Italdesign esordita nel 1990, la Jaguar Kensington, ha portato alcuni osservatori a suggerire che la GS è derivato dal suo disegno, ma l'azienda ha dichiarato che la berlina giapponese è stato sviluppata in precedenza.[2] Ha fatto la sua prima apparizione sotto il nome di Toyota Aristo nell'ottobre del 1991 in Giappone. L'auto ha un coefficiente di resistenza aerodinamica (CD) di 0,31.

Interni della prima generazione.

È stata costruita presso l'impianto di assemblaggio Toyota Tahara in Giappone, la produzione ha coinvolto più automazione rispetto ai veicoli precedenti costruiti presso la fabbrica Tahara; I robot hanno eseguito 4.200 saldature su ciascun corpo, mentre solo otto saldature a punto sono state eseguite a mano. Era disponibile in sole 2 motorizzazioni; Il 3.0Q (JZS147) ,dotato del motore 2JZ-GE da 169 kW (227 CV) e il 3.0V (JZS147), dotato di un motore biturbo 2JZ-GTE a 24 valvole da 205 kW (275 CV). Nel 1992, un terzo modello, la V8-powered 4.0Zi-Four (UZS143), si è unito alla gamma. Questo modello è stato l'unico disponibile anche a trazione integrale, abbinata al solo motore 1UZ-FE da 186 kW (249 CV).

Per gli interni, la GS presentava un rivestimento in legno di noce sulla consolle centrale, sedili in pelle, un volante inclinabile e l'opzione di un sistema stereo premium Nakamichi. Gli airbag del conducente e del passeggero anteriore erano di serie.

La prima generazione della GS era destinata a prendere la posizione di prezzo della LS, il quale si era alzato. Al momento dell'esordio la GS 300 aveva prezzo base iniziale di 35.000 dollari (USA), mentre quello della LS salì fino a 47.000 dollari (USA). Tuttavia le vendite della GS 300 erano modeste, nel 1993 le vendite si fermarono alla soglia di 19.164 unità. Le vendite sono diminuite negli anni successivi, in quanto lo yen giapponese è aumentato in valore rispetto al dollaro e ha reso il veicolo più costoso rispetto ai suoi rivali. Inoltre, le berline sportive V8 più potenti hanno fornito una forte concorrenza. Nel 1997 il prezzo della GS 300 era salito a 46.000 dollari (USA). La produzione della berlina GS di prima generazione si è conclusa nel luglio 1997.

Seconda Serie (S160; 1997–2004)[modifica | modifica wikitesto]

1997-2000

Vista frontale della seconda generazione della GS pre-restyling (97-00).

Nell'agosto del 1997, la seconda generazione della Lexus GS (Toyota Aristo) è stata lanciata in Giappone, codificata come JZS160 (versione S300) per i modelli con motori 2JZ-GE e JZS161 (versione V300) per quelli con motori a doppio turbocompressore 2JZ-GTE. VVT-i era ora standard, con conseguente aumento della coppia massima. La versione a doppio turbocompressore era disponibile con il comando elettronico a quattro ruote, controllo elettronico stabilità VSC e trasmissione automatica con modalità sequenziale manuale. Il presidente Toyota Hiroshi Okuda possedeva un Aristo di questa generazione come sua vettura personale. Lo stile del nuovo modello è stato disegnato dalla stessa Lexus, e ha dotato questo nuovo modello di quattro fari anteriori in modo simile alla coupé Lexus SC. Aveva un coefficiente di resistenza aerodinamica pari a 0,30. La produzione della seconda generazione della GS ha avuto inizio il 4 agosto 1997 ed è stata ufficialmente lanciata alla fine del 1997.

Vista posteriore della seconda generazione della GS pre-restyling (97-00).

Lexus ha offerto la nuova GS 300 con una versione leggermente riveduta del 3.0 litri diretti che ora sviluppa 168 kW (225 CV) e 305 N·m di coppia massima. Rispondendo alle richieste della clientela, volendo maggiore potenza, è stata lanciata per il mercato americano la GS 400 (UZS160) con un nuovo motore 4.0 litri 1UZ-FE V8 da 224 kW (300 CV) e 420 N·m di coppia massima. Entrambi i modelli presentavano una trasmissione automatica a cinque marce con i pulsanti di spostamento del volante per la GS 400. Come per la serie S140, non sono state offerte varianti turbocharged al di fuori del Giappone. La GS 400 è stata a suo tempo la berlina di serie più veloce al mondo.

Rispetto alla S140, la GS di seconda generazione è stata un successo molto più grande, con le vendite che raggiunsero i 30.622 veicoli nel suo primo anno. Lexus ha prodotto la seconda generazione per 8 anni, fino al 2004 con un solo restyling avvenuto nel 2000.

La GS è stata l'Import Car of the Year di Motor Trend nel 1998. E' comparsa anche nella lista dei 10 migliori acquisti per la rivista Car e Driver per il 1998 e il 2000. Nel test sul crash frontale IIHS avvenuti nel 1999 la GS ha ottenuto la valutazione massima ''G'' (Good).[3]

2000-2004

Vista frontale della seconda generazione della GS post-restyling (00-04).

Nel 2000 è stato introdotto un lifting (progettato a metà del 1999) per il Model Year 2001, che è stato l'unico anno con grandi cambiamenti nella GS di seconda generazione. Nuovi fari posteriori, griglia leggermente rivista e fari bruniti sull'anteriore sono gli unici elementi estetici cambiati. I fari Xenon ad alta intensità di scarica erano ora standard sul V8 e facoltativi sul 6L. All'interno sono stati aggiunti altri rivestimenti in legno e anche i pulsanti di spostamento del volante sono stati presentati anche sulla GS 300. Il motore V8 ha inoltre ricevuto un aumento di cilindrata passando da GS 400 a GS 430 (UZS161). La velocità è rimasta la medesima, ma la coppia massima è aumentata a 441 N·m. La GS 430 ha impiegato 5,7 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Vista posteriore della seconda generazione della GS post-restyling (00-04).

Per l'anno 2001, Lexus ha anche aggiunto un'edizione limitata della GS 300, definita "SportDesign"per il Nord America in soli 3300 unità, con le sospensioni sportive della GS 430, ruote più larghe e in lega lucidata. L'interno SportDesign ha aggiunto tappezzeria in pelle traforata con alluminio spazzolato e finiture noce colorate scure. La produzione del modello si è interrotta nel 2004.

Terza Serie (S190; 2005–2011)[modifica | modifica wikitesto]

2005-2007

Vista anteriore della terza generazione della GS benzina pre-restyling (05-07).

La produzione della terza generazione è incominciata il 24 gennaio 2005, senza rilasciare un equivalente Toyota Aristo, poiché Toyota ha introdotto il canale Lexus in Giappone e ha cercato di allineare tutti i mercati mondiali utilizzando Lexus come marchio di lusso. La GS di terza generazione è il modello di Lexus introduttivo per la nuova filosofia di design ''L-finesse'' del marchio, che indica la direzione futura della linea di Lexus. La S190 è caratterizzata un profilo fastback. Questa generazione aveva un coefficiente di trascinamento (CD) = 0,27 e usava una piattaforma di medie dimensioni di nuova concezione condivisa in seguito con la IS di seconda generazione.

Vista posteriore della terza generazione della GS benzina pre-restyling (05-07).

Nel settembre 2005 la GS 350 (GRS191) e la GS 430 (UZS190) furono in vendita in Giappone; la GS 350 usava un motore da 3,5 litri 2GR-FSE con iniezione diretta D4-S, mentre il GS 430 usava lo stesso motore 3UZ-FE V8 da 4.3 litri utilizzato nel modello precedente. Le vendite negli Stati Uniti hanno avuto inizio nel marzo 2006, con la gamma iniziale che includeva la GS 300 (GRS190), dotata di un motore 3GR-FSE V6 certificato da ULEV 3,0 litri e la GS 430 con il V8 da 4,3 litri. Tutte le GS al momento del lancio hanno presentato un nuovo cambio automatico sequenziale a sei marce. Nella GS 300 è stato messo a disposizione un sistema di azionamento a trazione integrale.

Svelata all'Automobile Internazionale Internazionale di New York del 2005, l'ibrido GS 450h (GWS191) si è unito alla linea GS nel 2006 per il Model Year 2007. La produzione ibrida di GS ha avuto inizio nel febbraio 2006. È stata la prima vettura ibrida di lusso della storia, caratterizzata da un motore aspirato da 3,5 litri 2GR-FSE V6, accoppiato a un motore elettrico e una trasmissione a variazione continua (CVT). Questo motore ha utilizzato il sistema Lexus Hybrid Drive per l'integrazione del motore elettrico e motore a benzina, dando alla GS 450h una qualità di emissioni superiori a bassa emissione (SULEV) e una potenza totale di 253 kW (339 CV), consentendo alla GS di accelerare da 0-100 km/h in 5,2 secondi, secondo i dati del costruttore.

Vista laterale-anteriore di una Lexus GS 450h post-restyling del 2010

2007-2011

La GS 460 (URS191) ha sostituito la GS 430 nel 2007 per il restyling del 2008, con un nuovo motore VUR-1F-FSE di 4,6 litri con trasmissione automatica a otto rapporti che genera 255 kW (342 CV) e 460 N·m di coppia massima. Lexus ha riportato un tempo 0-100 km/h di 5,4 secondi. La GS 450h mantiene la sua posizione come la più costosa nella linea GS e ha un'accelerazione più rapida rispetto alla GS 460, anche se la GS 460 è più leggera e ha una velocità superiore superiore.

Quarta serie (L10; 2011–present)[modifica | modifica wikitesto]

2011-2015

Vista frontale della quarta generazione della GS pre-restyling (11-15).

La GS di quarta generazione ha avuto la sua prima premiazione al concorso di Pebble Concours d'Elegance in California nell'agosto 2011. Le luci di marcia diurne a LED e i fari al posteriore a LED sono una nuova caratteristica di disegno. La nuova GS è stato il fulcro dell'iniziativa del presidente Toyota Akio Toyoda per ripristinare la passione per il marchio Lexus e meglio competere con i produttori di automobili di lusso tedesche che stavano guadagnando quote di mercato negli Stati Uniti. È stato riferito che Toyoda inizialmente si è opposto alle scelte stilistiche fatte per il nuovo modello, per poi diventarne primo esponente.

Posteriore di una GS del 2013.

Al suo esordio, il modello della quarta generazione è stato mostrato nella forma GS 350 (GRL10) alimentato da un motore V6 collegato a un cambio automatico a sei marce. Sono disponibili tre modalità di guida, che vanno dal risparmio di carburante da Eco a Sport S e da Sport S + che facilitano lo spostamento della trasmissione più sportiva e le regolazioni della velocità del motore, nonché le regolazioni dello smorzatore e dello sterzo. Il telaio è stato ridisegnato e il peso totale è diminuito. Per ridurre la massa la nuova GS utilizza alluminio per tutti i suoi componenti di sospensione. La GS 350 F Sport aggiunge un sistema di sterzo delle ruote posteriori per una migliore gestione dei modelli di trazione posteriore. Nuovi nuovi freni da 14 pollici sono standard e le ruote F Sport da 19 pollici, un nuovo paraurti anteriore, uno spoiler posteriore, un volante F Sport, sedili F Sport e un nuovo sistema di sospensioni con ammortizzatori regolabili AVS.

Il modello ibrido GS 300h include un motore a quattro cilindri Atkinson con tecnologia a iniezione diretta D-4S, derivata dalla Lexus IS di terza generazione. Il veicolo è stato svelato nel 2013 allo Shanghai Show Motor. Il veicolo è andato in vendita in Cina, Europa, Asia, Australia e Nuova Zelanda, ma non negli Stati Uniti.

2015-

Vista frontale della GS 300h post-restyling del 2015.

L'aggiornamento della GS ha esordito al Monterey Car Week nell'agosto 2015. Le modifiche includono una variante GS 200t equipaggiata con il motore a turbocompressore da 2.0 litri 8AR-FTS per sostituire la GS 250 e un aggiornamento al V6 da 3.5 litri, ora aggiornato alla specifica 2GR-FKS che utilizza il ciclo Atkinson e le funzionalità fondate sul precedente motore 2GR-FSE. I cambiamenti aggiuntivi includono gli elementi esterni rivisti (compresi i paraurti anteriori e posteriori,le luci esterne, le ruote e i pannelli rocker), le nuove funzionalità di sicurezza attive e un sistema di infotainment rivisto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Test EuroNCAP del 2005
  2. ^ (EN) Project: GS 300 (Aristo) - 1991 - Italdesign, in Italdesign. URL consultato il 21 luglio 2017.
  3. ^ La GS è molto sicura, iihs.org.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili