Lewis Sargent

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lewis Sargent in Huckleberry Finn (1920)

Lewis Sargent (Los Angeles, 19 agosto 1903Hollywood, 19 novembre 1970) è stato un attore statunitense, noto come uno dei più celebrati "juvenile actors" del cinema muto.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lewis Sargent nasce a Los Angeles nel 1903. Comincia a recitare da adolescente in film per ragazzi come Aladino e la lampada magica (1917), Treasure Island (1918) e Ali Baba and the Forty Thieves (1918). Nel 1920 è "Huckleberry Finn" nella prima versione del racconto di Mark Twain ad essere affidata ad un cast giovanile, assieme a Gordon Griffith ("Tom Sawyer") e Thelma Salter ("Becky").[1] Sempre nel 1920 offre un'altra convincente interpretazione, assieme a Ernest Butterworth Jr., come protagonista in The Soul of Youth, una pellicola che - sia pure con toni da commedia - affronta il tema dell'abbandono e della delinquenza giovanile.[2]

Ormai non più attore bambino, Sargent continua a impersonare ruoli giovanili. Nel 1922-23 è protagonista di Jimmy Flanagan, the Messenger Boy, una serial di cortometraggi comici, scritti e diretti da Scott Darling. Interpreta altri due serial di successo: Lew Wagner (1926-27) e The Record Breakers (1929-30). Gli vengono anche offerti ruoli di supporto in numerosi lungometraggi, a cominciare da Oliviero Twist (1922) con Jackie Coogan e Lon Chaney, The Call of the Wilderness (1926) ed altre pellicole di successo.

La sua carriera si protrae fino alla metà degli anni Trenta, quando interpreta il personaggio di "George" in The New Adventures of Tarzan (1935).

Abbandonato il mondo dello spettacolo, Sargent lavora per 20 anni come California State Probation Officer.[3]

Muore nel 1970 al West Hospital di Hollywood, all'eta di 67 anni. È sepolto al Valhalla Memorial Park a North Hollywood.[4]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Lewis Sargent in The Soul of Youth (1920)

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Lewis Sargent as Jimmy Flanagan, the Messenger Boy (1922-23)
Lewis Sargent, con Gordon Griffith, in Huckleberry Finn (1920)
  1. His First Job (1922)
  2. Once to Every Boy (1922)
  3. A Model Messenger (1922)
  4. The Speed Boy (1922)
  5. A Rip-Snoring Night (1922)
  6. A Dog Gone Day (1922)
  7. Aladdin Jr. (1922)
  8. A Fool for Luck (1923)
  9. The Great Pearl Hunt (1923)
  10. Spuds (1923)
  11. The Best Man (1923)
  12. Whiskers (1923)
  13. Maid to Order (1923)
  14. Peanuts (1923)
  15. Fortune's Wheel (1923)
  1. Fighting Fool (1926)
  2. Punches and Perfume (1926)
  3. Look Out Below (1926)
  4. Blue Back (1926)
  5. Even Up (1926)
  6. Try and Do It (1926)
  7. A Polo Bear (1927)
  8. The Speed Hound (1927)
  9. Hot Tires (1927)
  10. Weak Knees (1927)
  11. Lost in a Pullman (1927)
  1. As You Mike It, regia di Al Herman (1929)
  2. Meet the Quince, regia di Al Herman (1929)
  3. Love's Labor Found, regia di Al Herman (1929)
  4. They Shall Not Pass Out, regia di Ralph Ceder (1929)
  5. The Captain of His Roll, regia di Al Herman (1929)
  6. The Sleeping Cutie, regia di Lewis R. Foster (1930)
  7. Lost and Foundered, regia di Phil Whitman (1930)
  8. Old Vamps for New, regia di Phil Whitman (1930)
  9. The Setting Son, regia di Lewis R. Foster (1930)
  10. The Dear Slayer, regia di Phil Whitman (1930)
  11. Cash and Marry, regia di Lewis R. Foster (1930)
  12. Land of the Sky Blue Daughters, regia di Lewis R. Foster (1930)
  13. Eventually, But Not Now, regia di Ralph Ceder (1929)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ John Holmstrom, The Moving Picture Boy, p.21.
  2. ^ The Soul of Youth, in BoyActors.
  3. ^ (EN) Lewis Sargent, su Internet Movie Database, IMDb.com. Modifica su Wikidata
  4. ^ "Lewis Sargent" in Find a Grave

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • John Holmstrom, The Moving Picture Boy: An International Encyclopaedia from 1895 to 1995, Norwich, Michael Russell, 1996, p. 21.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN21826047 · ISNI (EN0000 0000 7733 0113 · BNF (FRcb161879469 (data)