Leuconotopicus villosus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Picchio villoso
Picoides-villosus-001.jpg
Esemplare maschile di Leuconotopicus villosus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Ordine Piciformes
Famiglia Picidae
Genere Leuconotopicus
Specie L. villosus
Nomenclatura binomiale
Leuconotopicus villosus
(Linnaeus, 1766)
Sinonimi

Picoides villosus

Il picchio villoso (Leuconotopicus villosus Linnaeus, 1766) è un uccello appartenente alla famiglia Picidae[2] diffuso nel continente americano.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Esemplare femminile di L. villosus

Il picchio villoso misura 24 cm di lunghezza.[3] Presenta dorso nero con barrature bianche, petto e ventre bianchi e un'alternanza di striature bianche e nere sul capo. Anche le timoniere esterne sono bianche. È inoltre presente una banda bianca lungo la metà del dorso. Vi è un leggero dimorfismo sessuale: il maschio ha infatti una macchia rossa sulla parte posteriore del capo, assente nella femmina.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

È un uccello stanziale che si nutre prevalentemente di insetti. Si alimenta sugli alberi, che esplora sollevando la corteccia o sondando il legno marcescente con il becco. Cattura insetti e larve xilofaghe grazie alla lunga lingua dalla punta uncinata. Il nido consiste in una cavità scavata nel tronco di un albero morto.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è diffusa in gran parte dell'America centro-settentrionale, con un areale che si estende dall'Alaska a Panama. Conseguentemente alla vastità dell'areale è possibile trovare il picchio villoso in una certa varietà di ambienti che vanno dalla foresta di conifere a quella decidua; è presente sia nelle foreste più fitte che in quelle aperte. Non frequenta ambienti antropizzati come campagne o periferie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Leuconotopicus villosus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Picidae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  3. ^ Colin Harrison e Alan Greensmith, Uccelli del mondo, Dorling Kindersley.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Colin Harrison e Alan Greensmith, Uccelli del mondo, Dorling Kindersley, ISBN 88-88666-80-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]