Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Lettere del Vivente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lettere del Vivente, in arabo حروف الحي, è il titolo dato dal Báb ai primi diciotto discepoli del movimento religioso, Bábismo, da lui fondato e che da lui prese il nome.

Significato mistico[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei titoli del Báb era quello di Punto Primo, nuqti-yi-úlá, lo stesso titolo dato a Maometto dai suoi seguaci.

Dal Punto Primo iniziavano le prime manifestazioni e accettazioni del Bábismo, ossia le Lettere del Vivente.

Secondo la numerazione Abjad, le lettere dell'alfabeto arabo hanno un equivalente numerico e le lettere arabe ḥá ح et yá ي , contenute nell'attributo Vivente, della frase Lettere del Vivente compongono il numero 18.

Il Báb nomina così 18 Lettere del Vivente, di cui lui stesso era la prima unità, Váḥid (واحد), dell'era bábista, per un totale numerico di 19.

Lettere del Vivente[modifica | modifica wikitesto]

  • Mullā Ḥusaīn
  • Muhammad-Hasan Bushrú'í
  • Muhammad-Báqir Bushrú'í
  • Mullá 'Alí Bastámí
  • Mullá Khudá-Bakhsh Qúchání
  • Mullá Hasan Bajistání
  • Siyyid Husayn Yazdí
  • Mullá Muhammad Rawdih-Khán Yazdí
  • Sa'íd Hindí
  • Mullá Mahmud Khu'í
  • Mullá ('Abdu'l-)Jalíl Urúmí (Urdúbádí)
  • Mullá Ahmad-i-Ibdál Marághi'í
  • Mullá Báqir Tabrízí
  • Mullá Yúsuf Ardibílí
  • Mullá Hádí Qazvíní
  • Mullá Muhammad-`Alí Qazvíní
  • Táhirih
  • Quddús

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Bahai Portale Bahai: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bahai