Letteratura finlandese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La storia della Finlandia è stata tumultuosa, e per buona parte di questa la lingua del governo e di quelli che avevano il potere era diversa da quella della maggioranza della popolazione. Questo ebbe una grande influenza sulla letteratura finlandese con molte delle più grandi opere che spingevano ad acquisire o a mantenere una forte identità finlandese.

Dagli albori al XVIII secolo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: carelianismo.

Poiché la lingua finlandese in forma scritta è una lingua relativamente recente, non esiste praticamente alcuna letteratura scritta dal primo medio evo o ancora prima. Libri importanti come la Bibbia e il codice delle leggi erano solo in latino, in svedese o in altre lingue europee come il francese o il tedesco.

Il finlandese scritto fu essenzialmente inventato dal vescovo riformatore luterano Mikael Agricola (1510-1557). La sua opera principale fu la traduzione del nuovo Testamento in finlandese, un compito completato nel 1548.

Ottocento[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: lotta linguistica in Finlandia.

Sin dal medio evo il finlandese era ricco di folklore. Centinaia di antichi poemi popolari sono stati raccolti a partire dal 1820. Molti di questi sono stati pubblicati come Gli antichi poemi dei Finnici[senza fonte]. È una raccolta colossale che consiste di 27.000 pagine e 33 volumi.

La collezione di poesia popolare più famosa è senza dubbio il Kalevala. Considerata come l'"epopea nazionale finlandese", viene attribuita a Elias Lönnrot che raccolse la tradizione orale ancora esistente all'epoca soprattutto in Carelia. Fu inizialmente pubblicata nel 1835 e divenne in breve tempo un simbolo del nazionalismo finlandese. La Finlandia era allora sotto controllo russo ed era precedentemente stata una colonia svedese (il controllo dei due potenti vicini avrebbe continuato a slittare ancora nel tempo). Il Kalevala era quindi una parte importante dell'antica identità finlandese.

Il primo romanzo pubblicato in finlandese fu Sette fratelli (1870) di Aleksis Kivi, ancora generalmente considerato uno dei più grandi capolavori della letteratura finlandese. Come nel resto d'Europa anche in Finlandia la popolarità del romanzo è legata all'industrializzazione, con molti dei primi romanzi che trattano della vita dei ricchi moderni. Nel caso di Sette fratelli, il tema è come dei "barbari" abitanti delle campagne possano sopravvivere nella civiltà urbana in corso di espansione - un tema comune nella letteratura finlandese.

Novecento[modifica | modifica wikitesto]

La Finlandia raggiunse l'indipendenza nel 1917 e poco dopo scoppiò la guerra civile. Come per altre guerre civili fu descritta molte volte in letteratura, uno di questi è Eredità umile (1919) di Frans Eemil Sillanpää (1888—1964). Sillanpää è stato un grande leader letterario negli anni trenta in Finlandia ed è stato il primo finlandese a vincere il Premio Nobel.

Altre opere note includono Michele il finnico e Il rinnegato del sultano di Mika Waltari. Sinuhe l'Egiziano (1945) è la sua opera più conosciuta. Nonostante contenesse circa 800 pagine nessun altro libro ha mai venduto così tanto in Finlandia e la versione inglese ridotta è stata in cima alle classifiche dei best-seller per molto tempo negli USA. Una ragione possibile per il loro successo internazionale è la loro concentrazione sulla delusione del dopo-guerra, un sentimento condiviso da molti in quel tempo.

Letteratura in lingua svedese[modifica | modifica wikitesto]

Anche dopo l'affermazione della lingua finlandese, la lingua svedese è rimasta importante in Finlandia.

Johan Ludvig Runeberg (1804—1877) è stato il più grande scrittore di lingua svedese dell'Ottocento. Il poema di ouverture "La nostra terra" (dai Racconti di Ensign Stål) era concepito come inno nazionale già settant'anni prima dell'indipendenza finlandese.

Le opere famose in svedese sono probabilmente i libri Mumin della scrittrice Tove Jansson. Sono meglio conosciuti oggi come fumetti o in forma di cartoni animati.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN: (ENsh85048416 · BNF: (FRcb11968621n (data)