Letizia Quaranta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Letizia Quaranta in una foto del 1920.

Letizia Quaranta (Torino, 30 dicembre 1892Roma, 9 gennaio 1977) è stata un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Torino, sorella di Lydia e gemella di Isabella, inizia a lavorare nel cinema muto, introdotta dalla sorella maggiore, presso la Itala Film, importante casa di produzione torinese del periodo, debuttando nella pellicola Il gioiello del Nilo, e successivamente ricopre la parte di Elena in Addio giovinezza! di Nino Oxilia.

In poco tempo diventerà una delle più richieste attrici del periodo, diretta tra gli altri dal regista Carlo Campogalliani, che sposerà nel 1921.

Si trasferisce a Roma con il marito, dove il cinema sta costruendo i teatri di posa più importanti d'Italia, e successivamente in Argentina per lavorare a tre film sempre diretti da Campogalliani.

Tornata a Roma continua a girare film muti, ma con l'avvento del sonoro, come accaduto a molti suoi colleghi, incontrerà difficoltà nell'affrontare il nuovo mezzo cinematografico parlato, saranno solo 7 le pellicole a cui lavorerà dal 1931, quasi sempre diretta dal marito, per concludere la sua carriera alla metà degli anni cinquanta.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Bollettino de Il teschio d'oro (1920).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Le attrici, Gremese editore Roma 2003
  • Dizionario Bolaffi dei registi italiani Torino 1979

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN263398172 · ISNI: (EN0000 0003 8203 8274 · SBN: IT\ICCU\RAVV\089418 · LCCN: (ENno2003040912