Cento e una notte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cento e una notte
Cento e una notte.png
Michel Piccoli, Julie Gayet e Marcello Mastroianni in una scena del film
Titolo originaleLes cent et une nuits de Simon Cinéma
Lingua originalefrancese
Paese di produzioneFrancia, Regno Unito
Anno1995
Durata101 min
Rapporto1,66:1
Generecommedia
RegiaAgnès Varda
SceneggiaturaAgnès Varda
Produttore esecutivoDominique Vignet
Casa di produzioneCiné-Tamaris
FotografiaDominique Vignet
MontaggioHugues Darmois
Interpreti e personaggi

Cento e una notte (Les cent et une nuits de Simon Cinéma) è un film del 1995, diretto dalla regista Agnès Varda.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il signor Cinéma è quasi centenario, vive solo nella sua immensa villa e perde la memoria. Egli crede di essere lui il cinema ed assume la giovane e carina specialista Camilla per ravvivare la propria memoria che fa cilecca e per farsi raccontare delle storie di film da lui stesso realizzati. Camilla, allo scopo di aiutare il suo amato Mica a girare il suo primo film, prende in considerazione l'idea di ordire un complotto per impossessarsi dell'eredità del signor Cinéma, il cui pronipote ed unico erede è sparito. I due giovani decidono che Vincenzo, recentemente rientrato dalle Indie, ha il giusto aspetto per essere l'impostore. Il signor Cinéma è felice di aver ritrovato l'ultimo esponente della sua famiglia, ma egli ha più di una freccia al suo arco e nessuna intenzione di morire.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Proveniente dalla città di Nîmes

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema