Les biches - Le cerbiatte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Les biches - Le cerbiatte
LesBiches-1968-Chabrol.png
Stéphane Audran e Jacqueline Sassard in una scena del film
Titolo originaleLes biches
Paese di produzioneFrancia, Italia
Anno1968
Durata100 min
Generedrammatico
RegiaClaude Chabrol
SceneggiaturaPaul Gégauff e Claude Chabrol
ProduttoreVirgilio De Blasi
Casa di produzioneAlexandra P.C., Les Films La Boetie
FotografiaJean Rabier
MontaggioJacques Gaillard
MusichePierre Jansen
ScenografiaMarc Berthier
CostumiMaurice Albray
TruccoLouis Bonnemaison e Maud Begon
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Les biches - Le cerbiatte (Les biches) è un film del 1968 diretto da Claude Chabrol.

Il film è stato presentato al Festival di Berlino, dove Stéphane Audran ha vinto l'Orso d'argento per la migliore attrice.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Parigi, sul Pont des Arts, la bella e ricca Frédérique (Stéphane Audran) incontra casualmente la giovane Why (Jacqueline Sassard), un'artista di strada che dipinge soprattutto cerbiatte. Frédérique seduce la ragazza e la convince a trasferirsi nella sua villa a Saint Tropez, dove vivono anche i suoi due amici Robéque e Riais, entrambi omosessuali. Tra le due tutto sembra andare per il meglio fino a quando Why, durante una festa, conosce e si innamora dell'architetto Paul Thomas (Jean-Louis Trintignant). I due se ne vanno, seguiti da Robéque e Riais su richiesta di Frédérique, e trascorrono la notte insieme. Frédérique, gelosa dell'intimità creatasi tra i due, va a trovare Paul e riesce a sedurlo, intrecciando una relazione con lui. La donna invita quindi l'uomo a trasferirsi da lei e caccia dalla villa Robéque e Riais. Segue un lungo periodo di convivenza a tre, una condizione prima sofferta ma poi accettata da Why, che finisce per provare i medesimi sentimenti sia per Paul che per Frédérique. Quest'ultima, tuttavia, comincia a non sopportare la presenza della ragazza e, trovando come pretesto gli impegni di Paul, decide di lasciarla e di seguire l'uomo a Parigi. A questo punto la situazione precipita: Why, che non intende perdere Paul e Frédérique, si reca a sua volta nella capitale francese e riesce a scoprire la nuova abitazione dei due. La ragazza non perde tempo ed entra in casa, trovandovi solo Frédérique. Why confessa quindi il suo amore per lei e per Paul, dichiarando di non poter più stare senza di loro e di voler continuare a vivere con i due sotto lo stesso tetto. Frédérique, disgustata, afferma di provare ribrezzo per le parole della ragazza, le dice che è ormai diventata un peso nella sua vita e le intima di andarsene. Why allora prende qualcosa dalla borsa e si avvicina a Frédérique, che è davanti a un grande specchio e si sta mettendo il rossetto in attesa dell'arrivo di Paul. La ragazza le dice di non aver paura e la colpisce alla schiena con un pugnale, uccidendola all'istante. Why, ormai completamente folle, dice di essere la copia perfetta della donna e che perciò non può farle una colpa se si è innamorata di lei e, di conseguenza, di Paul. La ragazza indossa quindi il cappotto che Frédérique portava quando si sono conosciute al Pont des Arts e si sdraia sul letto, aspettando il ritorno di Paul. Il film si chiude con l'arrivo dell'architetto che, dopo essersi acceso una sigaretta, entra in casa.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema