Les Chevaux de Dieu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Les Chevaux de Dieu
Les Chevaux de Dieu.jpg
Titolo originaleيا خيل الله
Lingua originalearabo marocchino
Paese di produzioneMarocco, Francia, Belgio
Anno2012
Durata115 min
Generedrammatico, storico
RegiaNabil Ayouch
SoggettoMahi Binebine
SceneggiaturaJamal Belmahi
ProduttoreNabil Ayouch, Pierre-Ange Le Pogam, Eric Van Beuren, Patrick Quinet
Casa di produzioneAli'n Productions
Les Films du Nouveau Monde
Stone Angels
FotografiaHichame Alaouie
MontaggioConrad Buff, James Cameron, Richard A. Harris
MusicheMakis Stergiou
ScenografiaHind Ghazali
Interpreti e personaggi

Les Chevaux de Dieu (in arabo: يا خيل الله‎) è un film del 2012 diretto da Nabil Ayouch.

Il soggetto è basato sul romanzo dello scrittore marocchino Mahi Binebine Les Étoiles de Sidi Moumen, racconta la storia degli autori degli attentati di Casablanca del 2003, tutti cresciuti nella bidonville, Sidi Moumen.

Il film è stato selezionato per rappresentare il Marocco agli Academy Award 2014 nella categoria Miglior Film in Lingua Straniera[1]. Ha ricevuto due nomination ai premi Magritte, vincendo come miglior fotografia per Hichame Alaouié[2]. Il film ha totalizzato 19 premi in numerosi festival cinematografici.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film ricostruisce la storia di due fratelli, Tarek e Hamid, due dei quattro autori degli attentati di Casablanca.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Miglior fotografia[5]
Candidato a miglior film straniero in coproduzione[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.oscars.org.
  2. ^ www.lalibre.be
  3. ^ www.lemonde.fr
  4. ^ www.arte-mare.eu, su arte-mare.eu. URL consultato l'11 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  5. ^ PALMARÈS 2014 Les Magritte du Cinéma 4e édition - 1er février 2014, su lesmagritteducinema.com. URL consultato il 01/02/14.
  6. ^ NOMINATIONS 2014 Les Magritte du Cinéma 4e édition - 1er février 2014, su lesmagritteducinema.com. URL consultato il 01/02/14.
  7. ^ www.giffonifilmfestival.it[collegamento interrotto]
  8. ^ le360.ma

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema