Lepus fagani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lepre etiope di savana[1]
Immagine di Lepus fagani mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Lagomorpha
Famiglia Leporidae
Genere Lepus
Sottogenere Sabanalagus
Specie L. fagani
Nomenclatura binomiale
Lepus fagani
Thomas, 1903

La lepre etiope di savana (Lepus fagani Thomas, 1903) è un mammifero lagomorfo della famiglia dei Leporidi.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La specie è endemica di una piccola zona montuosa compresa fra l'Etiopia sud-occidentale, il Sudan sud-orientale ed il Kenya nord-occidentale.

Il suo habitat è costituito dalle aree erbose con qualche rado cespuglio, ad altezze comprese fra i 500 ed i 2500 m.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Misura fino a 55 cm di lunghezza, per un peso di 2,5 kg.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

L'aspetto è allungato e slanciato, con pelo di colore bruno-giallastro sul dorso e biancastro sul ventre, mentre orecchie e coda sono neri in punta e biancastri inferiormente.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Praticamente niente si conosce delle abitudini di questa specie, al punto che ne è stata messa in dubbio anche la validità: sono stati infatti proposti nuovi modelli di classificazione che vedono la lepre etiope di savana come sottospecie (col nome crawshayi) della lepre di savana, Lepus microtis o Lepus victoriae(pertanto Lepus victoriae crawshayi), o della lepre di boscaglia, Lepus saxatilis (quindi Lepus saxatilis crawshayi).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Lepus fagani, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Smith & Boyer, Lepus fagani, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]