Leptanilla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Leptanilla
Leptanilla.swani.-.wheeler.svg
Regina e operaia di Leptanilla swani
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Hymenopteroidea
Ordine Hymenoptera
Sottordine Apocrita
Sezione Aculeata
Superfamiglia Vespoidea
Famiglia Formicidae
Sottofamiglia Leptanillinae
Tribù Leptanillini
Genere Leptanilla
Emery, 1870
Specie

vedi testo

Leptanilla Emery, 1870 è un genere di formiche della sottofamiglia Leptanillinae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le operaie sono di piccole dimensioni (inferiori ai 2 mm) e generalmente di colore chiaro.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Le formiche di questo genere sono ipogee e formano colonie di alcune centinaia di individui.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Alcune specie sono formiche nomadi, infatti non creano un nido permanente ma si spostano continuamente in cerca di cibo. Questo comportamento è molto simile a quello delle formiche legionarie della sottofamiglia Ecitoninae.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si cibano di piccoli artropodi che catturano nella lettiera.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Alcune specie presentano regine alate e in esse avviene la sciamatura degli individui riproduttori. In altre, le regine sono attere e le nuove colonie si formano per gemmazione.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere è composto da 44 specie:[1]

In Italia sono presenti solo Leptanilla doderoi, Leptanilla poggii e Leptanilla revelierii [2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Leptanilla, in AntWeb. URL consultato il 21 aprile 2013.
  2. ^ Leptanilla in Italia, in AntWeb. URL consultato il 21 aprile 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi