Leporano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la frazione di Camigliano in provincia di Caserta, vedi Leporano (Camigliano).
Leporano
comune
Leporano – Stemma Leporano – Bandiera
Veduta con il palazzo dei principi Muscettola
Veduta con il palazzo dei principi Muscettola
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione Puglia-Stemma it.png Puglia
Provincia Provincia di Taranto-Stemma.png Taranto
Amministrazione
Sindaco Avv. Angelo D'Abramo (Leporano Futura) dal 31/05/2015
Territorio
Coordinate 40°23′N 17°20′E / 40.383333°N 17.333333°E40.383333; 17.333333 (Leporano)Coordinate: 40°23′N 17°20′E / 40.383333°N 17.333333°E40.383333; 17.333333 (Leporano)
Altitudine 47 m s.l.m.
Superficie 15,33 km²
Abitanti 8 010[1] (30-09-2014)
Densità 522,5 ab./km²
Frazioni Marina di Leporano
Comuni confinanti Pulsano, Taranto
Altre informazioni
Cod. postale 74020
Prefisso 099
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 073010
Cod. catastale E537
Targa TA
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti leporanese/i (lupranese/lupranisi in dialetto)
Patrono sant'Emidio
Giorno festivo 3-4-5 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Leporano
Leporano
Posizione del comune di Leporano all'interno della provincia di Taranto
Posizione del comune di Leporano all'interno della provincia di Taranto
Sito istituzionale

Leporano (Luprànë in dialetto locale[2]) è un comune italiano di 8.010 abitanti della provincia di Taranto, in Puglia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Saturo (spiaggia).

L'origine del toponimo Leporano è incerta. Secondo alcuni discende da un leprarium romano (da qui la presenza di una lepre sullo stemma cittadino). Il primo nucleo abitativo di Leporano risalirebbe al 736 d.C. In passato, prima a livello feudale e poi a livello comunale (con l'avvento nel 1806 del Regno di Napoli che abolì la feudità e istituì i comuni), fu frazione del comune di Pulsano dal quale ottenne l'indipendenza nel 1820 pur mantenendo il sindaco in comune ancora per diversi anni.[3]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Castello Muscettola.
  • Chiesa della Beatissima Vergine dell'Immacolata (1743), nella quale è ospitata una scultura lignea di Sant'Emidio, patrono del paese, risalente al 1750.
  • Parco Archeologico di Saturo, sito archeologico di Punta Perone, tra la spiaggia di Porto Pirrone e quella di Saturo, ricco di testimonianze archeologiche dell'omonimo centro urbano, in passato fra i più rilevanti dell'area tarantina. Nel sito è possibile visitare i resti di un'antica villa romana (III secolo d.C.), la Torre di Saturo (XVI secolo d.C.) e altri resti che risalgono ad un periodo storico che va dal XVI secolo a.C. fino alla II Guerra Mondiale.
  • Acquedotto romano.
  • Acquedotto rinascimentale.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

A Leporano è presente una sede coordinata dell'Accademia Musicale Mediterranea, fondata nel 1996 dal pianista Cosimo Damiano Lanza[5]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Il Comune dal 1987 organizza il Premio letterario Saturo d'Argento.[6] Ogni Estate si svolge la manifestazione Estate Leporanese presso il Castello di Muscettola.[7]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Grazie al lungo litorale sabbioso, sul quale si contano le spiagge di Gandoli(Blandamura,Cattaneo,Santomaj,Villaggio Lo Savio- Barone Mariano Liuzzi, Case bianche), Saturo(Canneto),Porto Pirrone e Baia d'Argento,Saguerra,Luogovivo, Amendola, Leporano costituisce una delle località balneari della costa ionica del Salento.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti della Provincia di Taranto

Leporano è collegata a Taranto mediante la strada provinciale 100 e a Talsano mediante la strada provinciale 102. Dalla località Saturo ha inizio la Litoranea Salentina (strada provinciale 122) che congiunge le località marine della costa ionica.

Persone legate a Leporano[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
26 maggio 1985 27 giugno 1990 Aldo Antonio Carlo D'Elia Democrazia Cristiana Sindaco [8]
27 giugno 1990 10 agosto 1994 Valentino De Filippis Partito Democratico della Sinistra, Partito Comunista Italiano Sindaco [8]
10 agosto 1994 21 novembre 1994 Roberto Carucci Comm. pref. [8]
21 novembre 1994 30 novembre 1998 Aldo Antonio Carlo D'Elia Partito Popolare Italiano Sindaco [8]
30 novembre 1998 27 maggio 2003 Aldo D'Elia centro-destra Sindaco [8]
7 giugno 2003 15 aprile 2008 Domenico Pavone Unione di Centro Sindaco [8]
15 aprile 2008 27 maggio 2013 Domenico Pavone lista civica Sindaco [8]
27 maggio 2013 3 marzo 2014 Vito Di Taranto lista civica: insieme per Leporano Sindaco [8]
3 marzo 2014 1º giugno 2015 Maria Luisa Ruocco Comm. straordinario [8]
1º giugno 2015 in carica Angelo D'Abramo Lista Civica Leporano Futura Sindaco [8]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è l'A.S.D. Leporano Calcio che milita nel girone B pugliese di Promozione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2014.
  2. ^ La voce di Leporano: Storia, su lavocedileporano.blogspot.it. URL consultato il 18 marzo 2016.
  3. ^ Un retaggio del comune passato con Pulsano è rappresentato dal cimitero comunale, situato in territorio pulsanese. Originariamente, infatti, il camposanto era unico e solo in seguito fu suddiviso fra i due comuni mediante l'edificazione di un muro.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Accademia Musicale Mediterranea
  6. ^ Comune di Leporano/Saturo d'Argento
  7. ^ Comune di Leporano/Estate Leponarese
  8. ^ a b c d e f g h i j http://amministratori.interno.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN201800154
Puglia Portale Puglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Puglia