Leopoldo Francesco d'Asburgo-Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leopoldo Francesco d'Asburgo-Lorena
Capo della Casa d'Asburgo-Lorena di Toscana
In carica 21 gennaio 1984 –
18 giugno 1993
Predecessore Goffredo d'Asburgo-Lorena
Successore Sigismondo d'Asburgo-Lorena
Nome completo (DE) Leopold Franz Peter Ferdinand Maria Joseph Gottfried Georg Karl Otto Rudolf Michael
Nascita Schloss Leutstetten, Starnberg, Baviera, Germania nazista, 25 ottobre 1942
Padre Goffredo d'Asburgo-Lorena
Madre Dorotea di Baviera
Coniugi Laetitia d'Arenberg
Marta Perez Valverde
Figli Sigismondo d'Asburgo-Lorena
Guntram d'Asburgo-Lorena
Pretendenti al Granducato di Toscana
(1737-1859)
Asburgo-Lorena

State flag simple of the Grand Duchy of Tuscany.svg

Ferdinando IV (1859–1908)
Pietro Ferdinando (1942-1948)
Goffredo (1948-1984)
Leopoldo (1984-1993)
Sigismondo (1993 - viv.)

Leopoldo Francesco d'Asburgo-Lorena ((DE) Leopold Franz Peter Ferdinand Maria Joseph Gottfried Georg Karl Otto Rudolf Michael, Erzherzog von Österreich, Prinz von Toskana[1][2]; Schloss Leutstetten Starnberg, Baviera, Germania nazista[1][2], 25 ottobre 1942) è un membro della linea toscana del casato d'Asburgo-Lorena, con i titoli di arciduca e principe d'Austria, principe d'Ungheria, Boemia e Toscana. Fu pretendente al trono granducale di Toscana dal 21 gennaio 1984 al 18 giugno 1993.

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

È il terzogenito ed unico figlio maschio[1][2] dell'arciduca Goffredo d'Asburgo-Lorena e di sua moglie, la principessa Dorotea di Baviera.[1][2]

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Sposò civilmente il 19 giugno 1965 a Sankt Gilgen e religiosamente il 28 luglio 1965 a Menetou-Salon Laetitia de Belzunce d'Arenberg, figlia maggiore ed unica figlia femmina di Henri de Belzunce, un nobiluomo francese, e di sua moglie Marie Thérèse de la Poëze d'Harambure, .[1][2] Dal matrimonio sono nati due figli:[1][2]

  • Sigismondo d'Asburgo-Lorena, arciduca d'Austria e principe di Toscana (nato il 21 aprile 1966);
  • Guntram Maria d'Asburgo Lorena, arciduca d'Austria e principe di Toscana (nato il 21 luglio 1967).

Il matrimonio si concluse con un divorzio nel 1981.[1][2] e Leopoldo Francesco si sposò per la seconda volta il 18 giugno 1993 con Marta Perez Valverde, rinunciando pertanto ai suoi diritti di pretendente al trono granducale di Toscana a favore del figlio maggiore Sigismondo, l'attuale capo del casato d'Asburgo-Lorena di Toscana.[1][2] Leopoldo Francesco e Marta divorziarono nel 1998.[1][2]

Titoli e trattamento[modifica | modifica sorgente]

  • 25 ottobre 1942 – 21 gennaio 1984: sua altezza imperiale e reale, l'arciduca e principe Leopoldo Francesco d'Austria; principe d'Ungheria, Boemia, e Toscana
  • 21 gennaio 1984 - 18 giugno 1993: sua altezza imperiale e reale il granduca di Toscana
  • dal 18 giugno 1993: sua altezza imperiale e reale arciduca e principe Leopoldo Francesco d'Austria; principe d'Ungheria, Boemia, e Toscana

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gran Maestro dell'Ordine di Santo Stefano Papa e Martire - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di Santo Stefano Papa e Martire
Gran Maestro dell'Ordine di San Giuseppe - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di San Giuseppe
Gran Maestro dell'Ordine del Merito Civile e Militare - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine del Merito Civile e Militare
Cavaliere dell'ordine austriaco del Toson d'oro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'ordine austriaco del Toson d'oro

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i Darryl Lundy, Leopold Franz Erzherzog von Österreich, thePeerage.com, 10 maggio 2003. URL consultato il 24 dicembre 2009.
  2. ^ a b c d e f g h i Paul Theroff, TUSCANY, Paul Theroff's Royal Genealogy Site. URL consultato il 24 dicembre 2009. [collegamento interrotto]
Predecessore Pretendente al trono granducale di Toscana Successore
Goffredo d'Asburgo-Lorena 21 gennaio 1984 - 18 giugno 1993
Motivo della mancata successione:
Unificazione Italiana sotto Casa Savoia
Sigismondo d'Asburgo-Lorena