Leopoldo Cassone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Leopoldo Cassone (Moncalvo, 8 dicembre 1868Torino, 21 aprile 1935) è stato un compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1868 a Moncalvo, piccolo centro del Monferrato, ben presto si trasferì con la famiglia a Buenos Aires ove frequentò i corsi musicali di Amilcare Zanella, amico di famiglia.[1] Tornato in Italia, proseguì la sua preparazione musicale a Torino.[1]

Il teatro Petruzzelli di Bari in una foto d'epoca

Nel 1906, al teatro Vittorio Emanuele del capoluogo piemontese con Angelo Gamba, fu rappresentata la sua prima opera, Velda[2], un dramma lirico in due atti su libretto del fratello Giuseppe, collaboratore del quotidiano La Stampa. Il lavoro ebbe l'apprezzamento generale della critica e fu replicato al Petruzzelli di Bari. Nel 1910, nello stesso teatro torinese, fu rappresentato Al mulino[2], dramma lirico in un atto, librettista Alberto Donini. Il lavoro più volte rappresentato, anche all'estero, riscosse l'apprezzamento del pubblico e della critica. Nel 1916 un suo nuovo lavoro esordì al teatro Scribe: l'operetta in dialetto piemontese L'saot dla bela Auda, soggetto dell'attrice e scrittrice dialettale Gemma Cuniberti e libretto di Giovanni Drovetti[3]. Il giudizio, questa volta, fu meno positivo.[1]

Il successo dei primi due lavori indusse Cassone a cimentarsi nell'ambizioso progetto di musicare nuovamente Il barbiere di Siviglia[2], opera legata a grandi autori quali Paisiello e Rossini. Il lavoro, su libretto di Drovetti, andò in scena presso il teatro Balbo di Torino[4] nel 1922. L'opera fu stroncata dalla stampa[5] e il drastico giudizio pregiudicò la carriera del compositore piemontese.[1]

Oltre alle opere citate, Cassone scrisse anche alcune romanze, quartetti d'archi, altri brani, e un'opera per canto e pianoforte, Alda[2], su libretto di Drovetti, mai rappresentata.[1]

Morì a Torino, a sessantasei anni, nel 1935.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Fonte: A. Ascarelli, Dizionario Biografico degli Italiani, riferimenti e link in Bibliografia.
  2. ^ a b c d Cassone, Leopoldo. Internet culturale, link in Collegamenti esterni.
  3. ^ Cuniberti, Gemma. Internet culturale Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive..
  4. ^ Il teatro Balbo in via Andrea Doria a Torino, costruito nel 1900, fu distrutto nel corso di due bombardamenti nel 1943. Fonte: mT, Museo Torino.
  5. ^ Il Barbiere di Siviglia di L. Cassone articolo pubblicato dal quotidiano torinese La Stampa il 12 ottobre 1922, giorno successivo alla prima rappresentazione dell'opera. Archivio storico.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandra Ascarelli, «CASSONE, Leopoldo» in Dizionario Biografico degli Italiani, Volume 21, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1978.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN41822002 · SBN IT\ICCU\MUSV\014237 · WorldCat Identities (EN41822002