Leonid Žhabotins'kij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Leonid Žhabotins'kij
Leonid Zhabotinsky 1968cr2.jpg
Nazionalità URSS URSS
Altezza 194 cm
Sollevamento pesi Weightlifting pictogram.svg
Categoria Pesi massimi
Palmarès
Campionati sovietici 5 3 0
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Oro Tokyo 1964
Oro Città del Messico 1968
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Stoccolma 1963
Oro Tokyo 1964
Oro Teheran 1965
Oro Berlino Est 1966
Oro Città del Messico 1968
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Argento Stoccolma 1963
Oro Berlino Est 1966
Oro Leningrado 1968
 

Leonid Ivanovych Žhabotins'kij (in ucraino: Леонiд Iванович Жаботинський?; Uspenka (Sumy), 28 gennaio 1938Zaporižžja, 14 gennaio 2016) è stato un sollevatore sovietico che ha stabilito 19 record mondiali nella categoria dei pesi massimi e ha vinto due medaglie d'oro ai Giochi olimpici del 1964 e del 1968.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Zhabotinsky nacque nel villaggio di Uspenka, Oblast' di Sumy, nella ex Repubblica Socialista Sovietica Ucraina, da una famiglia di cosacchi. Sebbene Ivan Philipovich, suo padre, fosse un atleta, Zhabotinsky dichiarò in un'intervista del 1967 che aveva seguito uno dei suoi nonni, e nessuno dei suoi genitori aveva un fisico eccezionale. Zhabotynsky trascorse i suoi anni d'infanzia a Zaporižžja. Dopo essersi diplomato alla scuola secondaria nei sette anni previsti, lavorò presso la fabbrica di trattori di Kharkiv e fu allenato da Mikhail Svetlichny presso il club locale di sollevamento pesi della società sportiva delle Forze Armate.

Carriera sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Zhabotynsky ha debuttato nel campionato sovietico ucraino nel 1957, in cui ha vinto una medaglia di bronzo. Nello stesso anno, Zhabotynsky entrò nell'Istituto pedagogico di Kharkiv e vi studiò fino al 1964. Zhabotynsky era il portabandiera per l'Unione Sovietica durante le cerimonie di apertura dei Giochi olimpici estivi del 1968 a Città del Messico, portando con sé la bandiera sovietica ad una mano mentre la sua squadra sfilava, quando tutti gli altri portabandiera usavano due mani. Tra il 1963 e il 1974 Zhabotynsky stabilì 19 record mondiali nella categoria dei pesi massimi e vinse la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Tokyo 1964 e di Città del Messico 1968 nella stessa categoria. Era stato un membro del Partito Comunista dell'Unione Sovietica tra il 1965 e il 1991.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1964 Zhabotinsky si laureò all'Istituto pedagogico di Kharkiv e nel 1970 conseguì un dottorato in pedagogia. Dopo aver terminato la sua carriera sportiva, allenò i sollevatori di pesi dell'esercito sovietico e si ritirò nel 1991 con il grado di colonnello. Tra il 1987 ed il 1991 lavorò in Madagascar come consulente militare e allenatore di sollevamento pesi. In seguito divenne un pro-rettore dell'Istituto di Affari e Diritto di Mosca, una delle prime strutture private di istruzione superiore in Russia.

Zhabotinsky era sposato con Raisa e ha avuto due figli, Ruslan e Vilen, che hanno entrambi gareggiato nel sollevamento pesi.

Morì all'età di 77 anni il 14 gennaio 2016 a Zaporižžja, in Ucraina.

Zhabotinsky era l'idolo da adolescente di Arnold Schwarzenegger.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN26479050 · LCCN (ENn2005088904