Leone Pancaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Leone Pancaldi (Bologna, 1915Bologna, 1995) è stato un pittore e architetto italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'ex palazzo della Regione Emilia-Romagna (foto di Paolo Monti)

Nato a Bologna nel 1915, Leone Pancaldi si è diplomato all'Accademia di Belle Arti della città e laureato in Architettura a Firenze.

In veste di architetto, Pancaldi è noto per la sistemazione della Pinacoteca nazionale di Bologna, l'allestimento delle Biennali d'Arte e la realizzazione di alcuni importanti edifici pubblici, quali la prima Galleria d'arte moderna (GAM) in zona Fiera e il Palazzo della Regione in viale Silvani a Bologna.[1]

Come pittore ha partecipato alle Biennali di Venezia del 1956 e del 1964. Ha lasciato oltre trecento opere e un ricco archivio di disegni e progetti.[1]

Parte delle opere esposte in Regione sono state presentate nel 2015 alla mostra "Leone Pancaldi architetto pittore", allestita nell'aula magna dell'Accademia di Belle Arti. Nel 2019 una nuova mostra dedicata alla pittura di Pancaldi è stata inaugurata presso la sede della Regione Emilia-Romagna.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c 1° giugno 2019 - La pittura di Leone Pancaldi, su bibliotecasalaborsa.it, Biblioteca Sala Borsa, 2 agosto 2019. URL consultato il 3 settembre 2022 (archiviato il 3 settembre 2022).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Leone Pancaldi, catalogo della mostra a Ferrara, Galleria civica d'arte moderna, Palazzo dei Diamanti, 18 maggio-22 giugno 1975, Bologna, Tip. Grafis ind. grafiche, 1975
  • Sandro Malossini (a cura di), Leone Pancaldi. La pittura, Bologna, Regione Emilia-Romagna, 2019
  • Franco Farina e Angela Pelliccioni (a cura di), Omaggio a Leone Pancaldi artista, catalogo della mostra promossa ed organizzata da BolognaFiere nell'ambito di Arte Fiera 96, Bologna, 26-29 gennaio 1996, s.l., s.e., 1996
  • Leone Pancaldi, presentazione di Cesare Gnudi, Bologna, Grafis, 1975. Mostra a Ferrara nel 1975
  • Orlando Piraccini (a cura di), Quadri in Regione. Le collezioni d'arte moderna del Consiglio e della Giunta dell'Emilia-Romagna, Bologna, Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, 1998, p. 45
  • Elena Pasoli, Omaggio a Leone Pancaldi, artista, in Bologna ieri, oggi, domani, n. 1, 1996, pp. 43-44
  • Luigi Vignali, Alfredo Leorati (a cura di), Regesto degli architetti bolognesi membri effettivi o corrispondenti dell'Accademia Clementina, Casalecchio di Reno, Grafis, 1995

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su leonepancaldi.it. Modifica su Wikidata
  • Parte del testo è tratta da 1° giugno 2019 - La pittura di Leone Pancaldi, su bibliotecasalaborsa.it, Biblioteca Sala Borsa, 2 agosto 2019. URL consultato il 4 luglio 2021., pubblicato con licenza CC-BY-SA 4.0
  • Pancaldi Leone, su PatER - portale del patrimonio culturale dell'Emilia Romagna, Assessorato alla cultura e paesaggio - Servizio patrimonio culturale. URL consultato il 4 luglio 2021.